martedì 1 gennaio 2019

AVVERTIMENTO

Associazione  CONCERTODAUTUNNO
Una scelta che non costa nulla ma un prezioso contributo per la promozione della cultura.
se volete potete sostenere il nostro lavoro con una donazione:
Donate un sostegno alle attività di CONCERTODAUTUNNO

Cari lettori, Questo sito/e-zine non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

venerdì 20 aprile 2018

Lucy Kelston, soprano

Foto di Lucy Kelston in Turandot in Sud Africa
Lucy Kelston, soprano è nata a New York e vi ha compiuto gli studi musicali. E' stata definita dalla critica "un fenomenale soprano drammatico" "with a gorgeouness of timbre, volume and range not often equalled today".
A 20 anni ha fatto il suo debutto al Teatro alla Scala di Milano nella Forza del Destino. Autentica soprano verdiana ha interpretato Macbeth, Tosca, Trovatore, Ballo in maschera, Turandot ma anche Gioconda, Wally, Butterfly, Requiem, ecc.
Si è sposata con il direttore Franco Ferraris, ed è conosciuta anche come Lucy Kelston Ferraris.
Ha cantato nei maggiori teatri italiani: San Carlo di Napoli, Fenice di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Bellini di Catania, Comunale di Bologna, Regio di Parma, Massimo di Palermo.
Ha realizzato molte collaborazioni con l'ente radiofonico italiano, RAI partecipando a molti concerti "Martini & Rossi" oltre che alla BBC di Londra.
Ha cantato al Colon di Buenos Aires, al Covent Garden, a Lisbona, Barcellona, Amsterdam, Vienna, Parigi, Budapest, Bratislava, Stati Uniti (USA) e per diverse stagioni in Sud Africa a fianco del marito, il direttore d'orchestra Franco Ferraris.
Franco Corelli ai Giardini di Boboli il 26 giugno 1955 ebbe al suo fianco Anita Cerquetti nella sua prima “Norma”, cui seguirono sei concerti con un pubblico estasiato, ed un concerto in più con  Lucy Kelston.
Poche le sue registrazioni discografiche oltre ad una incisione di Luisa Miller, nel ruolo del titolo, che è citata unanimamente dalla critica come "incisione di riferimento".

Locandina della Missa Solemnis
Locandina di una eccezionale recita della Missa Solemnis di Ludwig van Beethoven al Teatro Coccia di Novara , lunedì 1 giugno 1953; al fianco di Lucia Kelston (ruolo principale) cantavano il contralto Elsa Cavelti, il tenore Waldemar Kment, il basso Boris Christoff, il coro Wiener  Kammerchor e l'Orchestra e Coro della Radio della Svizzera Italiana erano diretti da Edwin Loehrer.

In registrazioni si possono trovare sue esecuzioni in :

Giuseppe Verdi
Luisa Miller
tragedia lirica in tre atti di Salvatore Cammarano
Rodolfo Giacomo Lauri-Volpi
Luisa Lucy Kelston
Federica Mitì Truccato Pace
Walther Giacomo Vaghi
Wurm Duilio Baronti
Miller Scipio Colombo
ed inoltre
Grazia Colarescu
Miti Truccato Pace
Salvatore Di Tomaso
Orchestra Sinfonica E Coro Della Rai Di Roma
Direttore Mario Rossi - 13 febbraio 1951, Roma
Cetra Soria Set 1221 (3 Lps) - Cetra Lps 3221; Lpo 2022

Chi ha esperienza di voci da teatro sa benissimo che le grandi voci nate per il teatro hanno una quantità di armoniche, lucentezza e squillo che solo dal vivo possono essere apprezzate. La voce di Giacomo Lauri Volpi è stata una voce da teatro per eccellenza, i microfoni e i mezzi di registrazione dell'epoca, non sono riusciti a immortalare la sua voce in modo corretto, lo stesso tenore "racconta" la sua sorpresa nell'ascoltare la sua voce registrata (1952)

Giuseppe Verdi
Simon Boccanegra
1970 - Barcellona
Direttore: Ino Savini
Cornell McNeal - Bonaldo Giaiotti - Lucy Kelston - Robleto Merolla - Enric Serra

Alfredo Catalani
La Wally
Interpreti: Lucy Kelston, Ferruccio Tagliavini, Jussi Björling, Renata Tebaldi

La sua appassionata interpretazione di Madame Butterfly ebbe tale rinomanza che le fu dedicato anche un cavallo da corsa "Kelston Madame Butterfly".
Ha cantato con grandi personaggi della lirica, dei quali è stata sempre ottima collega, senza invidie ne inimicizie, come invece si dice a volte "succeda" tra grandi cantanti.
Si è dedicata raramente all'insegnamento, scegliendo di avere solo pochi allievi e solo se veramente capaci.

Versione su Concertodautunno: http://www.concertodautunno.it/cur/kelstonl.html

giovedì 19 aprile 2018

Paolo Battaglia, basso

Paolo Battaglia, basso (foto Concertodautunno)
Paolo Battaglia, basso, intraprende giovanissimo lo studio del clarinetto e dal 1997 canta il grande repertorio operistico nelle più importanti istituzioni musicali italiane ed estere (Teatro alla Scala, Teatro Comunale di Firenze, Opera di Roma, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Regio di Parma, Teatro Regio di Torino, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Colon di Buenos Aires, Opera di Hong Kong, Opera di Palm Beach, Carnagie Hall di New York, Royal Albert Hall di Londra, Thèatre des Champs Élisées a Parigi, Festival di Aix en Provence, Opera de Lyon, Opera de Montecarlo, Teatro Sao Carlos di Lisbona, Teatro di San Gallo in Svizzera, Opera di Avanches, Theatre de la Monnaie di Bruxelles, Opera Ireland di Dublino, Zuhahi Opera in Cina).
Per cinque anni è stato ospite della Bayerische Rundfunk (Ballo in Maschera, Bohéme, Stabat Mater di Rossini, Orfeo di Monteverdi, Clemenza di Tito), per sei anni è stato ospite al Glyndebourne Opera Festival e Tour ( Bohéme, Falstaff, Icoronazione di Poppea) da quattro stagioni è ospite al Festival Puccini (Tosca, Turandot, Bohéme, Butterfly), da otto stagioni è ospite all’Arena di Verona (Tosca, Ballo in Maschera, Carmen, Aida, Turandot, Rigoletto, Butterfly, Nabucco). 
Ha collaborato con importanti Orchestre (Oslo Philarmonic Orchestra, Tel Aviv Philarmonic Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, Orchestra Verdi di Milano). 
L’anno 2017 è stato Bartolo nella fortunata produzione di Nozze di Figaro di Aix en Provence rappresentata all’Opera de Dijon, all’Opera de Saint Etienne e alla Bahrain National Opera a cui è seguita la produzione sempre di Nozze di Figaro alla Drottingholm Opera di Stoccolma e al Teatro dell’Opera di Versailles entrambe sotto la direzione del maestro Marc Minkowski. 
Recentemente ha cantato Capellio nei Capuleti e Montecchi di Bellini all’Opera di Oviedo e Mephistophele nel Faust di Gounod alla Israeli opera di Tel Aviv.

Coro Bach di Milano

Coro Bach di Milano Nasce nel maggio 1995, per iniziativa del suo attuale direttore, Sandro Rodeghiero, da un gruppo di coristi appassionati del grande musicista tedesco, con il desiderio di dare un contributo tutto italiano a un repertorio di grandissimo interesse qual è quello delle cantate sacre e, più in generale, della musica sacra di Bach, e di diffonderlo presso un pubblico più ampio e variegato possibile. Negli anni, tuttavia, il repertorio si è ampliato fino a comprendere autori di tutte le epoche: Palestrina, Pachelbel, Brahms, Vivaldi, Galuppi, Charpentier, Telemann, Haydn, Mozart, Rossini, Chajkovskij, Rachmaninov, Verdi, Massenet, Fauré, Perosi, Schönberg, Bettinelli, Lauridsen, Pärt, Whitacre. Il coro ha al suo attivo oltre 150 concerti, ospitati nelle più belle chiese e sale da concerto della nostra e di altre città: Duomo di Milano, S.Marco, S.Maria del Carmine, S.Angelo, S.Eustorgio, S.Sebastiano, Corpus Domini, S.Nazaro in Brolo, S.Fedele, S.Lorenzo Maggiore, S.Carlo al Corso, S.Bartolomeo, S Maria delle Grazie al Naviglio, Abbazia di Pontida (BG), Abbazia di Staffarda (CN), S.Stefano in Reggio (RE), S.Pietro Martire (Seveso), S.Maria al Carrobiolo (Monza), S.Domenico (Casale Monf.), Cattedrale di Tortona, Santuario di Rho, Santuario di Caravaggio, Duomo di Rovereto, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Auditorium di Milano, Teatro Arcimboldi, Palazzo Isimbardi, Castello Sforzesco, Palazzo Ducale (GE). 
È stato diretto da Daniele Agiman, Roberto Balconi, Giampaolo Bisanti, Lu Jiao, Lonnie Klein, Arturo Sacchetti, Emilio Suvini, Kirill Vishnyakov, Roberto Zarpellon e ha collaborato con affermati organisti quali Gianluca Capuano, Francesco Catena, Antonio Frigè, Sofia Park, Gianluca Petagna, Luca Ratti. Ha collaborato con varie formazioni strumentali, tra cui Orchestra Cantelli, Orchestra Coccia di Novara, I Musici di Parma, Orchestra Sinfonica di Lecco, Orchestra Classica di Alessandria, University of New Mexico Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica Italiana.

Coro Cycnus Opera Festival di Genova

Associazione musicale corale ligure, costituitasi nel settembre 1988, fondata e diretta da Domenico Sorrenti. I fini e l’attività sono rivolti alla promozione e partecipazione degli eventi di musica corale Classica, Operistica e Sacra. Organizza e collabora con vari enti e associazioni per la realizzazione di Rassegne, Concerti, Opere, Stagioni Musicali. Il repertorio spazia da autori del XVI secolo fino ai contemporanei, ha curato lo studio di opere sacre di A. Vivaldi (Gloria,Magnificat, Credo e Salmi), W.A. Mozart (Requiem KV 626, messe KV 165 KV 220 KV 259 KV 317 e mottetti) D.Cimarosa, L. Cherubini, L.Perosi, A. Diabelli, F.J.Haydn. Numerosi sono i concerti eseguiti a Genova e Provincia, ricordiamo a Levanto, Rapallo per il convegno del consiglio mondiale per l’arte e la cultura, Portofino, Bologna (sala dove suonò il piccolo Mozart) in occasione del T.I.M. (Torneo internazionale musicale), Tortona per il primo Festival Perosiano con due concerti, registrati da emittenti privati e per la Radio Vaticana. Nella città di Fermo gemellaggio con il coro della cattedrale, concerto all’auditorium e in cattedrale, Il tradizionale concerto di Santo Stefano al Santuario Basilica N.S. della Guardia (Ge). Nel 2005 Requiem di Mozart a Genova, Oneglia, e a Morges (Svizzera), la Traviata a Busalla, e a Oneglia. 2006 Don Giovanni a Oneglia, La Traviata a Pontedecimo. 2007 La Traviata a Busalla e a Oneglia. Nel 2008 e 2009 concerti lirici a Laigueglia, Busalla. Nel 2010 Requiem di Mozart nella Chiesa di San Giovanni a Quinto e nella Chiesa di San Matteo a Laigueglia. Nel 2012 il Gloria di Vivaldi nella Chiesa di San Giovanni a Quinto e all’Accademia Ligustica. Nel 2014 al Teatro Modena ancora con La Traviata e La Vedova Allegra. Nel 2015 La Traviata al teatro Govi di Bolzaneto, al Castello di Masone e all’auditorium delle Clarisse di Rapallo. Tosca a Villa Bombrini Cornigliano. 2016/17 Bohème e Rigoletto al teatro Govi. Il Coro è stato accompagnato in questi eventi, oltre che dall’orchestra Cycnus Opera Festival, dall’orchestra Philarmonica di Craiova, dalla Philarmonica di Brasov, dall’orchestra di Kiev, dall’orchestra Philarmonica di Oradea e dalla Nouvelle orchestra di Ginevra. Oltre ai sopracitati eventi, molti concerti polifonici e animazioni liturgiche. Da oltre 10 anni, il Coro fa servizio per le grandi solennità alle Parrocchie Militari della Guardia di Finanza, della Marina Militare, Comando Militare Esercito di Genova. Ricevendo, espressioni di elogio e di apprezzamento. Lo scorso Aprile ha partecipato con una Messa cantata e concerto sulla nave Amerigo Vespucci nel porto di La Spezia per l’evento di inaugurazione del restauro e della ripresa dei suoi viaggi di addestramento, quest’anno in Canada e America del nord. D’imminente uscita l’album dedicato alle messe e mottetti di Lorenzo Perosi.

Sofia Janelidze, mezzosoprano

Modestina in Viaggio a Reims
Sofia Janelidze, mezzosoprano, di nazionalità georgiana ha terminato gli studi al conservatorio della capitale Tbilisi. All'età di 24 anni è entrata a far parte della State Opera Theater dove ha lavorato per tre anni interpretando ruoli primari in opere di Mozart, Verdi, Tchaikovsky e Paliashvili. 
Nel 2006, si è trasferita in Italia su invito dell'ambasciata italiana in Geòrgia, e terminati gli studi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con massimi voti, si è perfezionata con artisti di chiara fama, tra i quali Gianfranca Ostini, Jenny Anvet, Katia Ricciarelli, Jaume Aragall, oltre al Maggio Fiorentino Formazione. Premiata ai concorsi "Martini", "G.Simionato", "G.Zecca", "E.Lisca", "La città sonora", e "Assami". Nel 2009 è stata finalista ai prestigiosi concorsi di Placido Domingo Operalia e Hans Gabor Belvedere. Ha riscosso successi di pubblico e critica nel Rigoletto al Teatro alla Scala, in Suzuki al Teatro Pirandello di Agrigento. È stata Santuzza al Cagnoni di Vigevano, Maddalena al Teatro Vanemuine in Estonia e successivamente al Teatro Petruzzelli di Bari. Al Teatro Massimo di Palermo ha interpretato Resina e Isabella. Ha cantato nei teatri Verdi di Pisa, Goldoni di Livorno, Giglio di Lucca, Coccia di Novara, Greco di Siracusa e Antico di Taormina. Recentemente ha debuttato il ruolo di Amneris nell'Aida di Giuseppe Verdi allo Split Summer Festival di Spalato e la Requiem di Verdi.

Sofia Mitropoulos, soprano

Sofia Mitropoulos, soprano (foto Concertodautunno)
Sofia Mitropoulos, soprano, è nata a Salonicco, dove ha compiuto gli studi musicali al Nuovo Conservatorio di Salonicco e ha poi subito debuttato nel “Dido and Aeneas” di Purcell e “The Medium” di Menotti. Ha vinto numerosi concorsi internazionali: -Primo premio del Concorso “Voci Verdiane”di Busseto -La 55 edizione del concorso del Teatro di Lirico Sperimentale di Spoleto - Primo premio del concorso “Cosi’fan tutte” di Megaron,the Athen’s Concert Hall -Primo premio del concorso “Spiros Argiris”di Sarzana -Secondo premio del concorso Velluti -Finalista al concorso “Francisco Vinas”di Barcellona Ha cantato le parti Mozartiane: Donna Elvira-Don Giovanni (Lisbona e Opera di Salonicco), Contessa-Le nozze di Figaro (Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e tournée in Giappone e Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno e tournée in Corea), Fiordiligi-Così fan tutte (Megaron the Athen’s Concert Hall e Teatro Mancinelli di Orvieto), Vitellia-La clemenza di Tito (Pavia, Pisa, Ravenna, Cremona, Brescia, Como) con l’Aslico; di Haydn, Clarice ne Il Mondo della Luna(Spoleto) e di J.Strauss, Rosalinde in Die Fledermaus (Opera di Salonicco). Nelle ultime stagioni ha affrontato spesso e con notevole successo alcuni ruoli verdiani come Leonora in Il Trovatore (Teatro Nazionale di Atene, Teatro San Carlo di Napoli -Tournée in Giappone), Élisabeth in Don Carlos(,Welsh National Opera e Theater Basel, versione francese), Amelia in Un ballo in maschera (Fondazione Toscanini, Teatro lirico di Cagliari, Teatro Municipal di Santiago del Cile), Amelia in Simon Boccanegra (Teatro Comunale di Bologna), Lady Macbeth-Macbeth, Duchessa Elena-I vespri siciliani(Opera Nazionale di Spalato,Croazia) e Requiem(Megaron Concert Hall di Salonicco). Ha anche aggiunto al suo repertorio varie parti in opere di Puccini, come Manon-Manon Lescaut ( Spoleto, Opera Nazionale di Budapest), Suor Angelica – Suor Angelica ( Teatro Mancinelli) e Mimì-La Bohème (Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e Cio-Cio-San-Madama Butterfly(Teatro Mancinelli). Inoltre ha anche interpretato Santuzza in Cavalleria Rusticana(Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Teatro lirico di Cagliari, Luglio musicale trapanese) e Giocasta in “Edipo Re” di Leoncavallo ( Opera di Salonicco). 
E’ stata Gerhilde in “Die Walküre” per il Teatro San Carlo di Napoli.Ha anche cantato il “Te Deum”di Dvorak per il Teatro Lirico di Cagliari. E’ spesso invitata per concerti oltre che in Grecia anche a San Pietroburgo in Russia(Museo dell’ Ermitage),in Italia, Croazia, Canada, Cina, Germania, Islanda,Olanda nonchè in Francia a Parigi dove ha cantato con Ruggero Raimondi per l’Association du Musée de Tel Aviv.

Azer Zada, tenore

Azer Zada,tenore (foto Concertodautunno)
Azer Zada, tenore, si diploma in Canto nel 2010 presso il Conservatorio di Baku, in Azerbaijan, suo paese di nascita. Trasferitosi in Italia, frequenta l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo.
Dal 2009 è solista presso l’Azerbaijan Academic Opera and Ballet Theatre e presso l’Opera Studio di Baku e nel frattempo frequenta numerose masterclass fra cui quelle con Raina Kabaivanska, Magda Olivero, Leo Nucci, Renato Bruson e Renata Scotto.
Nel 2012 intraprende una serie di concerti in Italia, Francia, Austria, Slovacchia, Russia, Inghilterra, Emirati Arabi Uniti e Turchia.
Nel 2014 è ammesso all’Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala e viene scelto per i ruoli di di Principe di Persia in Turandot diretto da Riccardo Chailly, Borsa in Rigoletto diretto da Nicola Luisotti e Fante ne I due Foscari sotto la direzione di Michele Mariotti e la regia di Alvis Hermanis.
Ha debuttato al Teatro Petruzzelli di Bari come Cavaradossi in Tosca per i giovani. Ha cantato Macduff in Macbeth al Teatro Verdi di Salerno con Daniel Oren, Requiem di Verdi con l’Orchestra Verdi di Milano con Jader Bignamini e la IX Sinfonia di Beethoven al Petruzzelli con Günter Neuhold.Nello scorso mese di marzo ha cantato Rodolfo nella Bohème di Puccini alla fenice di Venezia sotto la bacchetta di Myung Wun Chung.

mercoledì 18 aprile 2018

Anna Gemelli, pianoforte, compositore

ANNA GEMELLI, compiuti con lode gli studi pianistici presso il Conservatorio di Musica di Milano sceglie di rimanere in Italia a perfezionarsi alle scuole di Vera Gobbi Belcredi a Roma e di Alberto Mozzati a Milano.
Contemporaneamente studia Composizione con Renato Fait, Irma Ravinale, e approfondisce lo studio della Letteratura e della Poesia col poeta Enzio Cetrangolo.
Conosce il poeta Eugenio Montale.
Si distingue in Concorsi pianistici nazionali ed internazionali per la ‘qualità’ del tocco, ottiene una medaglia d’oro al XXI Concorso Pianistico Internazionale ‘G.B. Viotti’ di Vercelli.
Tiene Concerti per importanti Enti ed Istituzioni concertistiche italiane come solista e in formazioni ‘da camera’.
L’ampio repertorio solistico, cameristico e vocale da camera comprende opere a partire dal 1600 fino ai contemporanei e include anche composizioni di rara esecuzione o sconosciute; le sue performances, sempre originali e di ricercata eleganza, ottengono gratificanti successi e riconoscimenti.
Come compositrice è autrice di diverse composizioni spesso presenti in Stagioni concertistiche e Festivals, in esami di diploma, trasmesse da: Radio RAI 3, Radio Cemat; alcune pubblicate dalle Case Editrici: EDT – Pisa, SCONFINARTE - Brescia, CASA MUSICALE ECO - Monza.
Per la città in cui vive fonda nel 2000 la Stagione di Concerti “I Concerti del Vespro” importante appuntamento musicale dell’Hinterland est di Milano che ha visto succedersi valenti concertisti italiani e stranieri; nel 2005 dà vita al progetto musicale letterario “Note del XX secolo”, concerti di note e parole; ha curato diversi altri eventi tra i quali: “Meditazioni Musicali”, “Nietzsche e la Musica”, “Dalla Poesia alla Musica”, ecc.
Il percorso didattico come docente di pianoforte si svolge nei Conservatori di Bolzano, Piacenza, Milano.
Tra i suoi numerosissimi allievi diversi sono tuttora apprezzati musicisti-concertisti.
E’ membro della ‘SIMC Società Italiana di Musica Contemporanea’ la prestigiosa Associazione fondata agli inizi del 1900.

2018_05_14 IV CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE DI PORTOFINO

IV CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE DI PORTOFINO

Dal 23 al 27 luglio 2018
Portofino
Scadenza iscrizioni: 14 Maggio 2018
Limite di età: 33 anni per soprani e tenori; 36 anni contralti, mezzosoprani, baritoni e bassi.

Quota preselezione: 20 euro
Quota d'iscrizione per chi supera le preselezioni: 90 euro


PREMI
Primo Premio: € 7.000
Secondo Premio: € 4.000
Terzo Premio: € 2.000
Premio Miglior Under 25: € 3.000

PREMI SPECIALI
Premio Siaa Foundation consistente in una borsa di studio mensile per un anno e almeno un concerto retribuito con orchestra.
Premio del pubblico da definire
Borse di studio per partecipare ad Accademie di perfezionamento
Premio Città di Crema, concerto retribuito nella città di Crema
Ai primi tre classificati il M° Dominique Meyer offrirà un’audizione sul palco della Staatsoper di Vienna, finalizzata alla ricerca di cantanti per le future stagioni liriche
Ad almeno tre cantanti, a Sua scelta, il M° Peter de Caluwe offrirà un’audizione sul palco del Teatro La Monnaie di Bruxelles o presso altre grandi istituzioni
Contratti con i teatri rappresentati in Concorso a discrezione dei giudici
GIURIA
Presidente: Dominique Meyer
, Direttore della Staatsoper di Vienna
Peter de Caluwe, Direttore del Teatro La Monnaie di Bruxelles
Sophie de Lint, Direttore Generale del Teatro Dutch National Opera & Ballet, Amsterdam
Fortunato Ortombina, Direttore Artistico e Sovraintendente della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia
Gianni Tangucci, Consulente Artistico del Teatro Il Maggio Musicale Fiorentino
Valerio Tura, Casting Manager del New National Theatre in Tokyo

martedì 10 aprile 2018

Benedetta Iardella, pianoforte

Nata nel 1995 inizia a studiare pianoforte all’età di 5 anni. Nel 2006 viene ammessa al Conservatorio ‘Mascagni’ di Livorno dove studia per tre anni con il M° Daniel Rivera. All’età di 14 anni vince il concorso ‘Giovani Interpreti’ ed esegue il Concerto in Re maggiore di J. Haydn con l'orchestra Mussinelli diretta dal M° Piero Papini. Nel 2013 si diploma a pieni voti al Conservatorio di La Spezia e nel 2015 termina gli studi del Biennio di II Livello con il Massimo dei voti e lode sotto la guida del M° Vincenzo Audino. Ha partecipato a molti concorsi nazionali e internazionali tra i quali: Concorso Nazionale ‘Città di Bardolino’, International Music Competition for Youth ‘Dinu Lipatti’ di Roma, Concorso Riviera della Versilia, Rassegna Musicale Campus Major, Concorso Pianistico Nazionale J. S. Bach, Concorso ‘Città di Carrara’, Concorso Pianistico ‘Città di Pesaro’, Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale Riviera Etrusca Piombino, Concorso Internazionale di esecuzione Musicale ‘Giovani Talenti’ Rovere d’oro San Bartolomeo al Mare, classificandosi sempre ai primi posti. Ha tenuto concerti per Lions Club, Rotary Club, Teatro delle Clarisse di Rapallo, Associazione Concertistica ‘Pina Telara’, Accademia Stefano Strata di Pisa, Fondazione Carispezia, Rassegna Excelsa Musica, Palazzo Blu. Ha frequentato numerosi Masterclass tenuti dai Maestri: Giovanni Carmassi, Giuseppe Bruno, Pietro De Maria, Daniel Rivera, Vincenzo Audino e Lev Frank. Parallelamente allo studio pianistico svolge l’attività di cantante, collaborando con le etichette discografiche Halidon e Sony Music.
Nel 2016 viene selezionata dalla ‘Walt Disney’ per lo Spettacolo ‘Disney in Concert: Frozen’ con il quale debutta presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma e prosegue il tour nei maggiori teatri italiani.
Nel 2017 viene ammessa all’Accademia ‘Incontri col Maestro’ di Imola dove studia sotto la guida dei Maestri Stefano Fiuzzi e Riccardo Risaliti.

giovedì 5 aprile 2018

Andrea Attucci, pianoforte, direttore d'orchestra, compositore

Andrea Attucci, si laurea brillantemente, a pieni voti al Conservatorio di Vicenza come privatista sotto la guida del M° Andrea Rucli. Si é perfezionato con il M° Kostantin Bogino ottenendo il diploma di merito partecipando ai corsi dell'Accademia di alto perfezionamento di Chioggia. 
Ha partecipato a diverse master class tenute dai maestri Lonquich, Skoda, Bogino, Ogarkov, etc. Ha eseguito il 3° ed il 5° concerto per pianoforte ed orchestra di L. v. Beethoven, il primo di Tschaikowsky, il 1° e il 2° di F. Chopin, il 2° di Rachmaninoff in do min e la Rapsodia op. 43, quello di Schuman in la minore.
Ha studiato direzione d'orchestra all'Accademia Filarmonica di Bologna.Inoltre ha studiato con i Maestri Claudio Abbado, Georges Pretre e altri…..Ha lavorato attivamente come pianista accompagnatore con il mezzosoprano Bianca Maria Casoni, il M° Carlo Gaifa, il baritono Gianni Maffeo, il soprano Rita Saponaro Patanè, ha collaborato con la signora Sig.ra Magda Olivero sia in master che in lezioni private e il soprano Katia Ricciarelli. E' stato chiamato numerose volte in qualita' di pianista accompagnatore al Festival Citta' di Cividale del Friuli. 
In occasione del Giubileo del 2000 ha eseguito la "Petite Masse Solennelle" di G. Rossini trasmessa in diretta dalla Radio Vaticana. E' stato assistente direttore di coro al Teatro di Salonicco (Grecia) per varie produzioni di titoli italiani, con anche la funzione di korrepetitor (Maestro sostituto).
Collabora attivamente con artisti di importanti Enti come il Teatro alla Scala, orchestra di San Remo, orchestra della Fondazione Toscanini, orchestra di Bolzano, Seoul National Symphony Orchestra Festival di Torre del Lago, Arena di Verona, ecc. Svolge attivita' concertistica sia in Italia che all'estero (Europa, USA,Sud America ed Asia). 
E' assistente del direttore d'orchestra Piergiorgio Morandi, con il quale partecipa alla produzione di varie opere di G. Verdi, di G. Puccini, Leoncavallo, Mascagni, Boito, in importanti enti lirici come lo Sferisterio di Macerata (Cavalleria Rusticana e Pagliacci), la Monnaie di Bruxelles (I Masnadieri), l'Arena di Verona (Il Trovatore, Tosca), l'Oper Frankfurt (Mefistofele e La Traviata), Teatro dell'Opera di Goteborg (Rigoletto), San Carlo di Napoli (I Lombardi), ecc. 
Collabora con vari cantanti di fama internazionale come Daniela Dessi', Francesca Patané, Renata Scotto, Luis Lima, Dimitra Theodossiou, Hong Sung-Hoon, Kiu Sung Park, Giovanna Casolla, Nicola Martinucci, ecc. e con registi come Pier Luigi Pizzi, Denis Krief, Ivan Stefanutti, Henning Brokhaus, Franco Zeffirelli ecc. 
Ha tenuto Master Class in Argentina  in Korea in Germania e in Francia.                                                                                                                                                          
Tra i suoi allievi risultano i vincitori dei piu' importanti concorsi internazionali di canto, quali il Premio Caruso, il Premio Di Stefano, Il Premio Callas, che hanno poi debutatto in importanti Teatri Italiani e Stranieri.
Viene chiamato come presidente di giuria per concorsi a livello internazionale V. Bellini (Catania)  Voci Verdiane (Pechino) e molti altri.                                                                                                                                                            
Ha inciso diversi CD, molti sue esecuzioni sono trasmesse regolarmente all’estero, sia in radio via online, sia in televisione. Ha inciso i 24 preludi op. 28 di F. Chopin a Berna su pianoforte Schmidt-Flohr.    
Fa parte del trio "Fragranza Argentina" con il soprano Analia Gomez e il violoncellista Antonio Visioli e Jorge Bosso.
E’ duo stabile con la pianista Viviana Lazzarin con la quale esegue brani di Rackmaninoff, Poulenc, Mozart (in formazione due pianoforti)                                                                                                                                                   
Nel 2007 é stato in Korea per dirigere concerti lirici e sinfonici al Seoul Arts Center e al Yong Arts Center, ha diretto gli "Archi della Scala", inoltre terra' concerti in Korea, Argentina, Cina, Venezuela.
Suona con diverse formazioni cameristiche eseguendo e promuovendo pagine di autori contemporanei in prime mondiali.
Nel gennaio del 2008 ha vinto il concorso per il conferimento di Segretario Artistico del Teatro Sociale di Rovigo, (vice direttore artistico) ciò' gli ha permesso di attuare a 360 gradi, le attività  legate al teatro, e di patercipare alla costruzione del primo progetto Li. Ve. (La Traviata) sia come referente artistico per il Teatro di Rovigo, sia come direttore musicale e assistente del M° Tiziano Severini. 
Inoltre sempre in qualità  di direttore musicale, assistente direttore d'orchestra, nonché assistente di produzione per le opere della stagione 2008/2009 ha sostenuto, la circuitazione sia a Rovigo che nei teatri partners,(Teatro Comunale di Bolzano, Centro servizi Santa Chiara di Trento, Teatro dell'Opera Giocosa di Savona, Teatro Comunale di Vicenza, Fondazione Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Sociale di Mantova, Teatro Verdi di Pisa, Teatro il Giglio, di Lucca, Teatro dell'Opera di Roma, Fondazione Ravenna Manifestazioni, Opera di Belgrado, Teatro Comunale di Padova Bassano Opera Festival, Teatro Grande di Brescia, delle opere stesse ( Nozze di Figaro, Aida, La Traviata, Turandot, Le Villi, Amica, Eugenio Onegin, Rigoletto, Messa da Requiem di G. Verdi). 
A giugno del 2009 é stato chiamato come direttore musicale per la stagione estiva all'Arena d'Annunzio di Pescara, nella quale sono state eseguite "La Traviata" e la "Butterfly".
E ha diretto il 3° concerto di Rachmaninoff e la quinta sinfonia di Beethoven. 
Tiene seminari di musica lirica e classica in generale sia in Italia che all’Estero, Argentina (Università IUNA) , Korea, Canada, Cina. E presso diverse Accademie in Italia.
Nel 2013 ha tenuto concerti e seminari musicali in Canada (Toronto) all’Università Un-Cuyo di Mendoza(Argentina) Cina (Pechino). Inoltre dirigerà varie Opere liriche come Turandot, Butterfly.
E’ stato pubblicato il libro, contenente un’intervista dedicata interamente al Maestro ed ad altri personaggi, intitolato “Sognatori di professione” scritto dalla dottoressa Remigia Spagnolo, edito da Giappichelli Editore www.giappichelli.it nella sezione Novità, in cartaceo o in ebook.                                                                   Si è esibito in qualità di pianista in Argentina, USA, Germania, Svezia ecc. ha diretto gli archi della Scala, e numerose altre orchestre, sempre come pianista si è esibito con le orchestre di Starazagova, Salonicco ecc.
Ha diretto diverse opere liriche di autori come G.B. Pergolesi, G. Bizet, G. Verdi, G. Puccini, Mascagni, Giordano, Leoncavallo, Boito, e brani sinfonici di Mozart, Beethoven e autori vari. 
In campo sinfonico ha un vastissimo repertorio.E’ promotore e fondatore di vari ensemble, orchestre giovanili e cori sia amatoriali che professionisti. E’ talent scout, si occupa di promuovere gli artisti emergenti attraverso vari mezzi di promozione e comunicazione.
A giugno del 2009 é stato chiamato come direttore musicale per la stagione estiva all'Arena d'Annunzio di Pescara, nella quale sono state eseguite "La Traviata" e la "Butterfly". E ha diretto il 3° concerto di Rachmaninoff e la quinta sinfonia di Beethoven.
Ha dato vita al "Parkinsubria Choir".
Cultore instancabile di ogni genere musicale, con il Trio Fragancia argentina, si é dedicato profondamente allo studio di autori sudamericani come Carlos Guastavino, Alberto Ginastera, Astor Piazzolla, José Bragato incidendo alcuni CD per la Limen Music.
Svolge anche l'attività di preparatore musicale per tutti gli ambiti del Teatro 
-In ambito musicale , con l’appoggio del prof. Urbano Stenta (non vedente) messa in scena e promozioni di vari spettacoli effettuati da disabili, tra i quali “My Dream” progetto Italia – Cina (vedi youtube) interamente composto da, non udenti, non vedenti, e altri handicap ( spettacolo rivisto e promosso per le paraolimpiadi di Pechino).
Promotore del gemellaggio – Interscabio culturale tra Italia (Veneto - Polesine)  e Argentina, sancito alla Rotonda di Rovigo in occasione del concerto natalizio 2011, patrocinato dal Comune di Rovigo in collaborazione con: 
www.accademiavenetadellospettacolo.it Direttore Artistico Sig. Diego Rizzieri.
www.reporteram650.com.ar Sig.ra Claudia Rossi  (Radio Argentina – Italia)
www.torontoschoolofmusic.com  Direttrice Sig.ra Mary Liu 
referente per il  (Canada – Cina) ed esponente promotore del Concorso lirico “Bellini” tra Cina e Italia (Città di Catania)
www.3wbc.org.au Sig.ra Gaetana Nicoletti.3WBC 94.1FM Whitehorse Boroondara Community Radio Melbourne (Radio Australia - Italia) 
Il suo repertorio è molto vasto sia lirico che sinfonico da Autori come Galuppi, Pergolesi a Mozart Verdi, Puccini, Wagner,Bach,  Beethoven, Piazzolla, Ginastera, Debussy, Stravinskij, Strauss, Bartòk, Satie, Poulenc, Pizzetti, Richard Addinsell e autori contemporanei ecc. 

REPERTORIO PIANISTICO con ORCHESTRA  (pianista solista)
BEETHOVEN:  concerti per piano ed orchestra N° 3 op. 37 – N° 5 op.73 (Imperatore)
SCHUMAN : concerto per piano ed orchestra in la minore op.54
CHOPIN: concerto per piano ed orchestra in mi minore op. 11
CHOPIN: concerto per piano ed orchestra in fa minore op. 21  
TSCHAIKOWSKY: concerto per piano ed orchestra in si bemolle minore op. 23 
RACHMANINOFF: concerto per piano ed orchestra n° 2 in do minore op. 18
RACHMANINOFF: Rapsodia op. 43
R. ADDINSELL: Concerto di Varsavia per piano ed orchestra.
BRAHMS: Concerto per pianoforte ed orchestra n° 1 in re minore  
REPERTORIO : LIRICO – SINFONICO  (Direttore d’orchestra)
TUTTE le opere liriche e musica sacra sacra  di MOZART -  G. VERDI – BELLINI - DONIZETTI  - ROSSINI – GIORDANO – LEONCAVALLO – CILEA – MASCAGNI -  BIZET – BOITO  
MOZART (tutti i brani per ensemble – orchestra piena – e concerti per solista ed orchestra) – BEETHOVEN(Nove sinfonie) – BRAHMS (Rapsodia con coro maschile ed orchestra) – TSCHAIKOWSKY (Suite dai tre balletti)

Incide per la casa discografica Kicco Music di Giovanna Nocetti, nel 2013 ha realizzato un CD con musiche di Tchaicovsky e di Rachmaninov e nel 2014 un secondo CD con musiche di Chopin e sempre nel 2014, in veste di direttore d'orchestra un terzo CD con musiche di Antonio Vivaldi con l'Ensemble Archi di Milano (già Archi del Teatro alla Scala), nel 2015 brani tratti dal repertorio latinoamericano con il trio Fragrancia Argentina.
Ha in progetto l'incisione sempre con l'Ensemble Archi di Milano (già Archi del Teatro alla Scala) e il Maestro Giuseppe Laffranchini in qualità di violoncello solista, le Pièces en Concert di François Couperin.

Fan Page on facebook:
Andrea Attucci Pianist and Conductor
Andrea Attucci Pianist 
Visualizza altro
Sito Web 

martedì 3 aprile 2018

LINA SASTRI, attrice

LINA SASTRI, attrice
In Teatro lavora con il grande Eduardo De Filippo, con Giuseppe Patroni Griffi, con Armando Pugliese, Roberto De Simone, Francesco Rosi, Luis Pasqual, Emanuela Giordano, Piero Maccarinelli e molti altri.
Vince il Premio UBU e il Premio CURCIO. Passa dai classici al musical, al Teatro Moderno. E' stata Filumema Marturano, Margherita Gautier, Elettra, Ecuba, Maria Maddalena, Medea, Bernarda Alba, Jenny delle Spelonche, la Figliastra, la Donna del mare, Gilda Mignonette, Giovanna D'Arco, e molti altri personaggi del teatro classico e contemporaneo.
In Cinema lavora con Nanni Loy, Nanni Moretti, Gianfranco Mingozzi, Carlo Lizzani, Ricky Tognazzi, Damiano Damiani, Giuseppe Bertolucci, Pasquale Squitieri, Giuseppe Tornatore, Woody Allen, John Turturro, Fabrizio Bentivoglio, Pupi Avati, per citarne alcuni. Vince tre David di Donatello e due Nastri d'Argento, oltre a varie nomination, e vari premi e onoreficenze come attrice protagonista e non protagonista, sia in Italia che all'estero. Suoi partner sono Giancarlo Giannini, Sergio Castellitto, Massimo Ghini, Sabrina Ferilli, Keith Karradine, Virna Lisi, Stefania Sandrelli, Mariangela Melato, Omar Sharif, Tony Servillo, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Angela Molina, Luca Zingaretti, Roberto Benigni, Massimo Ranieri, e molti altri.
In Televisione, sempre come attrice è protagonista di varie fiction, citandone alcune: La Bibbia, S. Rita da Cascia, Don Bosco, San Pietro, Nati ieri, Assunta Spina, Onore e rispetto (2015). Oltre a vari film per la televisione come: Il covo di Teresa, Gioco di società, La luce negli occhi, Il malinteso di Camus, La ragione degli altri di Pirandello, regia Andrea Camilleri.
In Musica, comincia per caso, cantando la colonna sonora del suo film più importante "Mi manda Picone", la canzone "Assaje" di Pino Daniele. Ha scelto di cantare la musica della sua terra, Napoli. Ha creato, in questi ultimi anni, Spettacoli Musicali, che raccontano il sud del mondo, e ha portato la musica su un palcoscenico, tra parole, recitazione e danza, creando un genere Teatral-musicale tutto suo, che ha portato, con successo in tutto il mondo, sia in Europa, a Parigi, a Istanbul, al Giappone. Suoi sono gli spettacoli-recitals: Da Lina Rossa a Maruzzella e Reginella. Ha cantato con Caetano Veloso, con D.D. Bridgewater, con Ray Charles, ha partecipato a spettacoli musicali internazionali fino ad ideare, scrivere e produrre spettacoli, dove la musica si fa teatro. Cuore mio, Melos, Mese Mariano, Concerto Napoletano, Canzone Napulitana (con intervista video di V. Mollica), Corpo celeste, Per la strada, Linapolina "Le stanze del cuore" Appunti di viaggio.
La sua Discografia nasce con "Lina Sastri", il primo disco di canzoni Napoletane classiche. Seguono "Maruzzella" e "Live on Brodway, Festa, Live in Japan e Concerto Napoletano". E' ospite nel disco sulla poesia del Novecento di Vittorio Gasman, e "The other side of Astor Piazzolla", "Reginella", e i vari Cofanetti (DVD/CD) registrazioni live dei suoi spettacoli musicali: Linarossa, Cuore mio, Reginella, Corpo Celeste, Per la strada, Linapolina, Appunti di viaggio.
Pubblica (Marsilio Editore) breve romanzo dedicato alla madre "La casa di Ninetta" dal quale trae un monologo dello stesso titolo che rappresenta in teatro, con la regia di Emanuela Giordano, e ne trae anche un DVD.
E' stata testimonial a New York come Ambasciatrice Italiana del teatro. Nel 2011 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l'onoreficenza di Commendatore della Repubblica.
Nella Pasqua del 2013 è la voce recitante della Via Crucis alla presenza del Santo Padre Francesco, trasmessa in mondovisione.

Alessandro Spina, basso

Il basso Alessandro Spina ha iniziato lo studio del canto nel 2002; al Conservatorio "G. Verdi" di Milano ha studiato con la Prof.ssa G. Canetti, frequentando intanto anche corsi e masterclass con artisti di fama mondiale (F. Bandera, G. Raimondi, L. Scipioni, B. Manca di Nissa, A. Corbelli, B. Giaiotti, S. Doz).
Nel 2006 è stato vincitore del Concorso Internazionale di Canto Lirico "Accademia del Teatro" - Città di Cagli (PU) e del concorso della città di Campolieto (CB).
Il repertorio di Alessandro Spina spazia dall'opera alla musica sacra. Nel 2004, ad esempio, ha fatto il suo debutto con il Coro della Teatro alla Scala di Milano nello Stabat Mater di Antonín Dvorák (diretto da Wolfgang Sawallisch) e ha anche interpretato il Signor Bruschino a Milano.
Il campo operistico predilige i ruoli mozartiani, il belcanto italiano e il repertorio francese. Ha vestito i panni di Lunardo (I Quatro Rusteghi - Wolf-Ferrari), Angelotti (Tosca - Puccini), Colas (Bastien und Bastienne - Mozart), Colline (La Bohème - Puccini), Simone (Gianni Schicchi - Puccini), Don Pasquale (Donizetti), Don Policronio (Lo Vommaro a Duello - Paisiello), Zuniga (Carmen - Bizet), Deputato Fiammingo (Don Carlo - Verdi).
Nel campo della musica sacra si è esibito in qualità di solista nel Te Deum di Britten per il Teatro alla Scala di Milano, nel Requiem di Fauré, nell'Oratorio di Natale di Saint-Saëns, nel Requiem di Mozart, nella Messa di Mercadante per il Teatro S. Carlo di Napoli.
Ha collaborato con alcune delle più prestigiose orchestre italiane (quelle del Teatro alla Scala di Milano, della Fenice di Venezia, la Toscanini di Parma, San Carlo di Napoli, l'orchestra dei Pomeriggi Musicali, l'Internazionale Marchigiana, l'Orchestra Lirica Toscana), diretto da A. Sisillo, B. Casoni, F. Maria Bressan, B. Reynolds, C. Montanaro, S. Ranzani, D. Callegari, G. Bisanti, V. Zigante, F. Maria Colombo, D. Gatti, J. Valchua, W. Sawallish; tra i registi con cui ha lavorato si ricordano: Cristina Pezzoli, Ivan Stefanutti, Stefano Vizioli, Robert Carsen, Gino Zampieri, Roberto De Simone, Stephane Braunschweig, Micha Van Hoecke.
Tantissimi i teatri italiani che lo hanno avuto ospite (il "Verdi" di Pisa, il "Goldoni" di Livorno, "Giglio" di Lucca, "Dante Alighieri" di Ravenna, "Dal Verme" e "La Scala" di Milano, La Fenice e Malibran di Venezia, e ancora i Teatri di Bolzano, Treviso, Jesi, Fermo, Piacenza, Ferrara, Modena, Brescia, Cremona, Como, Pavia, Pordenone, Udine), mentre all’estero si è esibito in Spagna (Irun), Tunisia e Thailandia.
Alessandro Spina ha inciso per le etichette RAI TDK (il Trittico di Puccini) e Auditorium.

Bianca Tognocchi, soprano

Nasce a Como nel 1987 e giá all’età di 6 anni vive l’esperienza cinematografica nella pellicola Un mese al lago, film americano girato sul Lago di Como, accanto ai noti Alessandro Gassman, Uma Thurman e Vanessa Redgrave. Si avvia allo studio del canto lirico con il soprano Rosina Crosatti Silvestri. Nel 2005 partecipa alle Master Class di canto tenute dalla stessa, presso il Comune di Sapri, partecipando ai concerti conclusivi. Nell’agosto 2009 e nell'aprile 2011 partecipa alle masterclass tenute dal Maestro R. Coviello e ai concerti conclusivi. Nel Giugno del 2010 si diploma brillantemente presso il conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del soprano Adelina Scarabelli. Studia con il soprano Shuko Takashi e si perfeziona con il soprano Luciana Serra. Svolge un’intensa attività concertistica esibendosi in diversi tipi di spettacoli, dai recital lirici, al repertorio sacro, alla lirica per l’infanzia. Nel 2007 collabora con l’ensemble vocale femminile I Fiori di Bach, in occasione di un’importante concerto di beneficenza presso il Teatro Manzoni di Milano. Nel giugno del 2007 debutta nell’opera inedita su composizioni di F. P. Tosti “Ideale d’amore” presso il Teatro Sociale di Luino e successivamente presso il Teatro Carducci di Como. Dal 2008 collabora stabilmente con Il Teatro dei Burattini di Como, esibendosi in numerosi recitals e partecipando a laboratori musicali presso il Castello Sforzesco di Milano, in un progetto di iniziazione dei più giovani alla lirica. Nel febbraio del 2009 debutta nel ruolo di “Gaio” nell’opera di B. Britten “Il piccolo spazzacamino” in una produzione del Conservatorio G. Verdi di Milano, presso la Sala Verdi dello stesso e presso il Teatro di Garlasco. Nel Maggio 2010 interpreta il ruolo di “Serpina” nell'opera “La Serva Padrona” di G. B. Pergolesi e di “Livietta” nell’opera “Livietta e Tracollo” del medesimo compositore presso la Palazzina Liberty di Milano. Nel Novembre 2010 partecipa al primo stage dell'opera studio "le convenienze ed inconvenienze teatrali" di Donizetti presso il teatro Verdi di Pisa. Attualmente è impegnata nelle produzioni AsLiCo Pocket Opera di “Le Nozze di Figaro nel ruolo di “Barbarina” con la direzione di Jose Luis Gomez Rios e la regia di Nicola Berloffa e “Tosca” come “Pastorello” con la direzione di Bruno Nicoli e la regia di Federica Santambrogio. Nel luglio 2011 sarà al Teatro Sociale di Como con la medesima produzione de “Le Nozze di Figaro”. Nel 2009 vince, insieme al baritono Daniele Piscopo il Premio Speciale della Giuria del 6° Concorso di Canto Lirico "Principessa Cristina Trivulzio di Belgioioso" nella sezione duetti. Nel Maggio 2011 vince il premio "Rivelazione" al concorso Federazione Musicale Internazionale "Capriolo in Franciacorta". Nel Giugno 2011 è finalista al Concorso Internazionale “A. Giacomotti”. E fra i vincitori della XVII edizione del concorso Internazionale “R. Zandonai” a Riva Del Garda.
Dal 2012 ha cantato regolarmente con il Tiroler Festspiele di Erl, diretto da Gustav Kuhn, Susanna in Le Nozze di Figaro, Zerlina in Don Giovanni, Waldvogel in Siegfried, Jemmy in Guglielmo Tell, Elvira in L'Italiana in Algeri. Ha cantato come soprano nei Carmina Burana di Orff, Bach's Messe h-moll e Weihnachtsoratorium così come nei concerti di Capodanno e il concerto di inaugurazione del nuovo teatro di Erl.
Nell'estate 2017 ha cantato Aminta ne Il Re Pastore di Mozart con l'Opéra de Chambre de Genève.

sabato 31 marzo 2018

Cristiano Contadin, viola da gamba

Cristiano Contadin nella foto di Concertodautunno
Cristiano Contadin diplomatosi in pianoforte con il M° Somenzi e successivamente in viola da gamba con il M° Biordi, ha iniziato a collaborare con rinomati ensemble italiani e stranieri specialisti e non nella prassi esecutiva antica, tra cui Accademia Bizantina, Il Giardino Armonico, La Venexiana, La capella de’ Pietà dei Turchini, I Barocchisti, Elyma, Orchestra Filarmonica della Scala, En Chordais, Il Suonar Parlante con i quali ricevuto riconoscimenti e premi in ambito nazionale ed internazionale (Diapason d’or, Goldberg, Schallplatte der Musik…) Sia in veste di solista che con il quartetto di viole da gamba approfondisce la musica contemporanea eseguendo partiture appositamente scritte da famosi compositori e jazzisti quali Kenny Wheeler, Uri Caine, Don Byron, Ernst Reijseger, Markus Stockausen. 
Incide tra le altre per Winter&Winter, Deutsche Grammophon, Decca, Sony, EMI Classics, Glossa, Hyperion, Brilliant…
Svolge attività di ricerca dedicandosi soprattutto al repertorio violistico del XVII e XVIII secolo; per la casa editrice MUSEDITA coordina la collana dedicata alla Viola da gamba. (La voce dell’Ambasciatore) mentre per  da EDT ha tradotto The early history of the viol di I.Woodfield. 
Attualtmente insegna Viola da gamba presso il Conservatorio “B.Marcello” di Venezia e l’Academy of Musik di Esbijerg in Danimarca. Suona una viola da gamba basso veneziana della prima metà del Settecento. Nel 2012 è stato pubblicato per l’etichetta Elucevanlestelle  il Cd “Cantar Bastardo”, progetto originale realizzato assieme al baritono Marco Scavazza, dedicato al repertorio italiano vocale e strumentale del ‘500, suscitando un vivo interesse da parte di musicologi, pubblico e critica specializzata.  Prossima la pubblicazione di un cofanetto con l’integrale delle triosonate e dei Concerti per viola da gamba ed orchestra di G. P. Telemann registrati per l’etichetta Brilliant con Opera Prima, il nuovo gruppo musicale che ha diretto e promosso, con organico variabile dal duo all’orchestra, al consort di viole da gamba.

Lukáš Zeman, baritono

Lukas Zeman, baritono
Ha iniziato lo studio del fagotto a Praga, sua città natale, e ha proseguito studiando Canto al Mozarteum di Salisburgo. Ha studiato con S. Hunnego e A. Schroeder al Royal Conservatory The Hague. Si è laureato alla Dutch National Opera Academy e perfezionato con D. Wilson-Johnson, A. Corbelli, M. Hoonig, M. Martineau, KS Hanna Ludwig e D. Debolini. Ha tenuto recital solistici in India, Giappone, Nuova Zelanda, Svizzera, Repubblica Ceca, Germania e Olanda. Fra gli impegni recenti, Dog’s heart all’Opéra di Lione, I racconti di Hoffmann ai Teatri di Pisa e Lucca, al “Goldoni” di Livorno e al Coccia di Novara diretto da G. Condette, al Maggio Fiorentino L’amore delle tre melarance di Prokof’ev diretto da J. Valčuha. Inoltre collabora con l’Ensemble Collegium 1704, Zürcher Sing-Akademie, Il Canto di Orfeo, PhiloMelante e L’aura rilucente. Ha preso parte a Die Soldaten di B. A. Zimmermann alla Scala diretta da I. Metzmacher. Nel 2015 si è esibito ne L’Orfeo diretto da R. Balconi per un evento EXPO. Quest’anno ha preso parte alla Kát’a Kabanová, regia di R. Carsen al Regio di Torino diretto da M. Angius.

Simon Schnorr, basso

Nato a Monaco di Baviera, ha studiato Canto alla Music Universities of Freiburg, Lipsia e Karlsruhe, perfezionandosi con D. Fischer-Dieskau, e attualmente collabora con M. Honig ad Amsterdam. Dopo la laurea, tra il 2009 e il 2016, è stato membro dell’ensemble del Salzburger Landestheater. È stato invitato al Festival di Salisburgo (Lulu), al Festival di Glyndebourne (Eugen Onegin), al Festival di Salisburgo di Pasqua (Parsifal), al Festival di Edimburgo, al St. Margarethen Opera Festival, Aix-en-Provence Festival e al Festival di Verbier e si è esibito al fianco di John Malkovich nel suo progetto di teatro musicale The Giacomo Variations. Si è affermato con il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi, le Passioni e le cantate di Bach alla Konzerthaus di Berlino, oratori di Händel, Lieder eines fahrenden Gesellen di Mahler alla Herkulessaal di Monaco, Carmina Burana di Carl Orff alla Philharmonie Essen ed Ein deutsches Requiem di Brahms alla Tonhalle di Zurigo e allla Victoria Hall di Ginevra. Ha collaborato con Berliner Philharmoniker, Vienna Philharmoniker, Salzburg Mozarteum e Gustav Mahler Youth Orchestra con direttori quali C. Abbado, M. Albrecht e M. Haselböck e registi come P. Stein, V. Nemirova.

Lars Johansson Brissman, baritono

Lars Johansson Brissman, baritono. Nato a Stoccolma, ha studiato canto alla Royal University College of Music e all'University College of Opera di Stoccolma. Ha ricevuto il Kristina Nilsson Award, il Joel Berglund Award e il prestigioso Royal Swedish Academy of Music Award. I suoi lavori in ambito operistico includono L'Orfeo e L'incoronazione di Poppea di Monteverdi al Festival Drottningholm di Stoccolma, Bohème e la prima mondiale di Hummelhonung di Carl Unander-Scharin's alla Royal Swedish Opera, Ernelinde di André Danican Philidor al Gloger Festival, Acis and Galatea di Händel a Oslo, Dido and Aeneas di Purcell, David and Bathsheba di Staale Kleiberg, Das Rheingold, Così fan tutte, Die lustige Witwe. Ha anche partecipato agli allestimenti teatrali dell’Oratorio di Natale di Bach con la Piteå Opera. Brissman è uno dei più acclamati cantanti scandinavi ed è ospite delle maggiori orchestre e dei festival più prestigiosi. Appare frequentemente in Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Ha un repertorio ampio che spazia dal periodo rinascimentale al periodo romantico, oltre ad includere un gran numero di pezzi di compositori contemporanei. Ha lavorato con direttori del calibro di M. Batič, O. Boman, H. Böck, E. Ericsson, G. Garden, D. Harding, T. Kaljuste, T. Koopman, A. Manze, R. Muti, A. Parrot, J. Riffkin, J.van Immerseel e M. Wood. Nel 2017 ha interpretato opere fra cui Satyagraha di Philip Glass alla Volksoper Stockholm, Belshazzar di Händel a Karlsta oltre ad essere apparso in numerosi concerti al Festival Itinéraire Baroque en Périgord in Francia con Ton Koopman. Ha partecipato alla prima mondiale de La Passione secondo Matteo di Sven-David Sandström alla Philharmonie di Berlino, oltre ad aver interpretato l'Oratorio di Natale e le cantate di Bach, la Missa in Angustiis (Nelsonmesse) di Haydn, Förklädd gud di Lars-Erik Larsson e la Messa in Si minore di Bach. A Stoccolma ha eseguito il Requiem di Mozart e la Passione secondo Matteo, la Messa in Si minore e l’Actus Tragicus di Bach. Tra le più significative registrazioni ricordiamo la Sinfonia n. 9 con Anima Eterna, David and Bathsheba di Staale Kleiberg, Duke Magnus and The Mermaids di Ivar Hallström, la Passione secondo Giovanni di Bach, la Missa Sancti Hieronymi di Haydn con l’Ensemble Philidor e la Passione secondo Giovanni di Fredrik Sixten.

Fernando Guimarães, tenore

Fernando Guimaraes, tenore. Nato a Porto, il tenore nominato ai Grammy Guimarães ha completato la sua carriera di cantante nella sua città natale e ha vinto premi nelle più importanti competizioni di canto del suo Paese. Come vincitore del Concorso Internazionale di canto “L'Orfeo”, ha ottenuto il ruolo principale dell’omonima opera di Monteverdi a Mantova nel 400 ° anniversario della sua prima. Nel 2013 ha ricevuto il III premio e il premio speciale del Theater an der Wien al Cesti International Competition for Baroque Opera di Innsbruck. Ha collaborato con gruppi famosi come L'Arpeggiata, Les Talens Lyriques, Capriccio Stravagante, Les Muffatti, Al Ayre Español, Concerto Köln, Orquesta Barroca de Sevilla, Cappella Mediterranea e Clematis. La sua discografia comprende incisioni per le etichette Virgin, Linn, Alpha, Ricercar, Naxos, e Ambronay Editions. In Portogallo, collabora con la Fondazione Gulbenkian e il Centro Cultural de Belém, e collabora frequentemente con le orchestre più prestigiose del Paese e con i più importanti gruppi musicali. I recenti successi della fiorente carriera di Fernando includono: il ruolo principale di Orphèe in La Descente d'Orphee aux Enfers di Marc-Antoine Charpentier con Les Arts Florissants; un tour europeo con il ruolo di Noè nell'oratorio Il Diluvio Universale di M. Falvetti; il ruolo di Teseo nell'opera Elena di Cavalli per il Festival d'Aix-en-Provence; i suoi debutti alla Philharmonie di Berlino e alla Queen Elizabeth Hall di Londra, con l’Orchestra of the Age of Enlightenment; il ruolo di Fenton nel Falstaff di Verdi e il ruolo principale ne L'Orfeo di Monteverdi all'Opéra di Losanna in una nuova produzione di R. Carsen sotto la direzione di O. Dantone. Le sue recenti esibizioni di cantate di Handel a Sydney e Melbourne sono state acclamate da pubblico e critica, così come la sua interpretazione del ruolo del protagonista ne Il Ritorno di Ulisse in patria di Monteverdi con la Boston Baroque, lavoro per cui ha ricevuto due nomination ai Grammy Award. Tra i progetti futuri spiccano il ruolo di Tamese in Arsilda di Vivaldi con il Collegium 1704 e V. Lúks; un tour olandese della Passione secondo Matteo di Bach con la Nederlandse Bachvereniging e L'Orfeo di Monteverdi al Teatro Regio di Torino.