giovedì 29 marzo 2012

FVG MITTELEUROPA ORCHESTRA

E’ una realtà di recente costituzione. Raccoglie l’eredità delle più recenti orchestre regionali radicandosi nel tessuto sociale del nostro territorio non precludendo collaborazioni e aperture verso i paesi che culturalmente ci sono affini da lustri: il nome infatti è frutto dell’idea di allargare i confini culturali grazie anche al contatto con talenti provenienti da nazione che fanno e faranno parte della Comunità Europea. La nuova Europa che ha fatto diventare il Friuli Venezia Giulia non più paese di confine ma centrale appunto “mittel”, ci offre l’opportunità di diventare traino di un progetto che affonda radici nella tradizione musicale europea. Le capacità professionali assodate di un gruppo ormai storico di musicisti della nostra regione trovano così un nuovo slancio in un progetto di matrice europea, dinamico e innovativo senza preclusioni verso la “nuova” musica con l’ambizione di diventare un’istituzione musicale di riferimento per l’area mitteleuropea.Negli ultimi due anni la FVG Mitteleuropa Orchestra ha partecipato al Mittelfest in occasione sia dell’inaugurazione che del concerto di chiusura dell’importante festival nell’ambito del Galà di danza, alla rassegna regionale Carniarmonie, alla Biennale Musica di Venezia, al Festival “Le giornate del cinema muto” di Pordenone e in parecchie produzioni del teatro Giovanni da Udine. Recentemente si è esibita all'interno dell' “ Emilia Romagna Festival” con la partecipazione di Gigi Proietti come voce recitante in “Pierino e il lupo” di Prokofiev, in occasione del Premio Beccattini, riscuotendo notevoli consensi di pubblico e di critica. Nell'ottica di una costante crescita culturale e dell' ampliamento del proprio repertorio, ha recentemente portato in scena diversi programmi in ambito operistico: oltre a concerti di musica lirica, affiancando cantanti di fama internazionale, anche opere del repertorio italiano. Fervida la collaborazione con il compositore argentino Luis Bacalov, che ha diretto l’Orchestra in diverse occasioni, sia nei teatri della Regione che a Forlì, per l’esecuzione di Estaba la madre che della Messa Tango, sempre in collaborazione con Emilia Romagna Festival . L’Orchestra è stata diretta da Alfonso Scarano, Paolo Paroni, Pietari Inkinen, John Axelrod, Ola Rudner, Andrea Pestalozza, Filippo Maria Bressan collaborando con artisti quali Pietro de Maria, Giovanni Sollima, Federico Mondelci, Lilya Zilberstein, Roberto Cominati, Bruno Canino, Sergey Krilov, Annamaria dell’Oste. L’anno in corso vedrà la FVG Mitteleuropa Orchestra rappresentare musicalmente la regione a Bruxelles e in altre capitali europee; è stata invitata a partecipare a due festival pianistici in Francia, inoltre nel 2012 si esibirà presso il Musikverein di Klagenfurt . Numerose saranno le collaborazioni con artisti di chiara fama, tra i quali il mezzosoprano Luciana d’Intino e il violoncellista Mario Brunello.

Valerio Galli, direttore d’orchestra

Al centro alla generale di Tosca Teatro Coccia Novara
Nato a Viareggio nel 1980, Valerio Galli si è diplomato in pianoforte nel 2002 con il massimo dei voti, lode e menzione ad honorem sotto la guida di Fabrizio Papi e Nadia Puccinelli e in composizione nel 2008 con il massimo dei voti nella classe di Pietro Rigacci. Parallelamente alle masterclass con Paul Badura-Skoda, Bruno Canino, Piero Rattalino e Franco Scala svolge una breve ma intensa attività concertistica che lo porta ad esibirsi come pianista a Budapest, Barcellona, New York, Los Angeles, Santa Barbara, Amsterdam, Francoforte, Shanghai, Parigi, Tokyo, Londra, Pechino, Abu Dhabi, Tripoli. Dal 2003 intraprende lo studio della direzione d'orchestra con i maestri Piero Bellugi, Aldo Faldi, Donato Renzetti e Carlo Moreno Volpini ed inoltre collabora nel 2005 come assistente del maestro David Kram presso Her Majesty’s Theatre di Melbourne.
Il suo debutto come direttore avviene nel 2004 con Madama Butterfly al Teatro Mancinelli di Orvieto, seguito poi dalle direzioni di opere per bambini The little sweep di Britten e I vestiti nuovi dell'imperatore di Zangelmi. Nel 2007 dirige il Concerto di Capodanno al Teatro del Giglio di Lucca e un concerto lirico presso la Casa Internazionale della Musica di Mosca con l'Orchestra CittàLirica, è impegnato in Ungheria al XXII° Kecskeméti Tavaszi Fesztival in un concerto lirico-sinfonico con l’Orchestra Sinfonica di Kecskemét e debutta sul podio del Gran Teatro all’ Aperto di Torre del Lago nella direzione di Tosca per la regia di Mario Corradi. Quest'ultima produzione, pubblicata di recente in dvd per l'etichetta Dynamic, gli vale la consegna del premio “Maschera d'oro 2007” come giovane direttore emergente.
Nel 2008 dirige il concerto inaugurale del 57° Festival di Santander con i solisti Eva Mei e Giacomo Prestia e l’Orchestra Filarmonica di Kiev e Tosca per l’apertura del Daegu International Opera Festival 2008 (Corea) con protagonista Francesca Patanè. Il Festival Puccini lo invita a dirigere la Maratona Pucciniana a Tokyo e numerosi concerti per le celebrazioni del 150° Anniversario della nascita del Maestro con artisti del calibro di Giorgio Surian, Massimiliano Pisapia e Donata D’Annunzio Lombardi.
Nel 2009 al Teatro Comunale di Bologna si alterna con il M° Bruno Bartoletti nella direzione di Rigoletto nell’allestimento di Giancarlo Cobelli, dirige Turandot per il 55° Festival Puccini, spettacolo firmato da Ezio Frigerio con la regia di Maurizio Scaparro, debutta ne La Traviata al Teatro Sociale di Mantova e riscuote grande successo personale nella nuova produzione di Tosca presso il Teatro Sociale di Trento, il Teatro Sociale di Rovigo e il Teatro Verdi di Pisa.
Il 2010 lo vede protagonista nella produzione di Suor Angelica e Gianni Schicchi con la regia di Vivien Hewitt al Festival Puccini e in tournée nelle piazze toscane, in Rigoletto nei teatri di Superga e Cassino e nella prima rappresentazione in America Centrale di Tosca al Teatro Nacional Rubén Darío in Nicaragua. E' molto attivo nella preparazione professionale di giovani cantanti lirici: dirige infatti la serata finale del I° Concorso “Illica Opera Stage” a Castell'Arquato, un concerto lirico al Teatro Goldoni di Livorno interamente dedicato al repertorio verista ed inoltre è docente presso l’Accademia Lirica di Alto Perfezionamento per cantanti lirici del repertorio pucciniano di Torre del Lago.
Nel 2011 dirige con successo Rigoletto al Teatro D’Annunzio di Latina, Un Ballo in maschera a Latina e Cassino e La Traviata al Teatro Coccia di Novara.
Tra i prossimi impegni un concerto sinfonico per Unicef al Teatro Carlo Felice di Genova, L’Elisir d'amore per la Fondazione Puccini, Il Trovatore in forma di concerto a MassaCarrara, La Bohème a Castell’Arquato con la regia di Rolando Panerai e Turandot per il 57° Festival Puccini.

http://www.concertodautunno.it/140115-tosca-coccia/140115-tosca1.htm

lunedì 26 marzo 2012

Jimena Llanos, mezzosoprano

Il mezzosoprano peruviano JIMENA LLANOS si avvicina alla musica molto giovane partecipando con l'associazione musicale "Ateneo di Chaclacayo" di Lima, Peru (Sig.ra Isabel Bambarén, direttore) a concerti corali e di zarzuela a livello amatoriale. Parte successivamente per gli Stati Uniti dove viene scelta per il Coro dell'Opera di West-Palm Beach diretto dal M° Seymour Schonberg (G. Verdi "Aida" 1992 -Kravis Center for the Performing Arts). Nel 1994 si trasferisce in Argentina (Buenos Aires) dove prende parte alla stagione concertistica del Teatro Colòn come membro del Coro dell'Asociaciòn Wagneriana de Buenos Airtes diretto dal M° Carlos Vieu. Inoltre studia con il M° Noemì Sousa presso il Conservatorio "Juan Josè Castro" (Prov. di Bs.As.). Nel 1995 torna a Lima dove inizia a collaborare con il  Coro Nacional del Perù diretto dal M° Andrés Santa Marìa e vi rimane fino al 1997. Partecipa , anche come solista ai concerti organizzati da questa importante istituzione musicale peruviana e in altri concerti fra i quali: A. Vivaldi "Messa di Gloria" (1996-con il Coro Madrigalista "Alexander von Humboldt"), G.F. Haendel "Messiah" (1997-Prolirica, M° Oscar Vadillo, direttore), G. Verdi "Requiem" (1997- Prolirica, Duomo di Lima, Orchestra Sinfonica di Cuba, M° Stephano Pellegrino, direttore). Studia canto con il M° Andrés Santa Marìa e, nel 1996 vince il I Premio della 1° edizione del Concorso Nazionale di Canto "Luis Alva" (direttore artistico: M° Luigi Alva) grazie al quale (anche con l'appoggio dell Southern Peru-Cooper Corporation) ottiene una borsa di studio per studiare in Italia presso l'Accademia di Canto "Città di Cagli" (Pesaro-Urbino, Italia) diretta dal M° Mario Melani (1997-2002). Qui studia tecnica vocale, arte scenica, repertorio operistico italiano e francese e partecipa a diversi concerti lirici e allestimenti di opere nel Teatro Comunale di Cagli (PU), tra i quali "Gianni Schicchi" (G. Puccini, ZITA, regia del M° Gianpiero Mastromei), "Il Signor Bruschino" (G. Rossini, MARIANNA, regia di Elisabetta Courir). Inoltre, nelle Marche, esegue messe e concerti di musica sacra con diverse orchestre e direttori della regione. Nel 2002  vince il I Premio assoluto del 3° Concorso Europeo di Musica "Città di Altamura", Bari (M° Carlo Panetta, direttore artistico) ed è  Finalista del 3° Concorso Lirico "Gran Premio Lario in Musica" di Varenna, Lecco (Daniele Rubboli, direttore artistico). Dal 2002 al 2003 studia nell'Accademia Internazionale di Canto Lirico "Mario del Monaco-Renata Tebaldi" di Pesaro, diretta dal M° Mario Melani e continua la sua attività concertistica di repertorio lirico e sacro. Nel 2006 è Finalista del 12° Concorso Internazionale di Canto Lirico "Ritorna Vincitor"- Ercolano, Napoli (M° Nunzio Todisco, direttore artistico). Nel 2003 viene ammessa al Conservatorio Statale "G. Rossini" di Pesaro dove studia con il M° Evghenia Dundekova .  Nel 2007 consegue la Laurea di I livello in Canto Lirico ottenendo la Lode con la Tesi sul "Repertorio per mezzosoprano en travestì". Nel 2010, con la tesi su "Il Mezzosoprano nell'opera francese del secondo Ottocento" consegue Laurea di II livello in Canto Teatrale (2010) con il massimo dei voti nello stesso conservatorio italiano.

Sonia Ciani, soprano

Nata a Roma nel 1981 inizia lo studio del canto sotto la guida del M° Stefania Magnifico. 
Consegue il diploma di canto al Conservatorio S.Cecilia e  si laurea  in lettere moderne con una tesi sperimentale in storia contemporanea. 
Nel 2007  prende parte al recupero dell’opera I Shardana di E. Porrino, in collaborazione con il Conservatorio di Musica di Stoccarda. 
Nel 2008 é Frasquita in Carmen al Teatro Nazionale di Roma (La magia dell’Opera). 
Nello stesso anno è ammessa ai corsi di perfezionamento Opera Studio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la direzione della Sig.ra Renata Scotto, al termine dei quali canta presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica in Ratto dal serraglio (Costanza). 
In seguito si esibisce ancora per conto di Opera Studio ed è Regina della Notte in Flauto Magico, Norina  in  Don Pasquale  e  Costanza nel  Ratto dal serraglio. Nel  2010 è Fiorilla nel Turco in Italia a Viterbo. Nel 2011 è vincitrice assoluta del Primo concorso Lirico “Villa in Canto” a Verona dove debutta come Violetta in Traviata , Adina nell'Elisir d'Amore e Musetta nella Bohème. E’ di nuovo Norina in Don Pasquale a Bologna; poi ancora Frasquita in Carmen in tournée estiva a Massa Marittima (Festival Lirica in Piazza), Pescara e San Vito al Tagliamento. Debutta a Genova in Die Zauberflöte e Lauretta in Gianni Schicchi. Nel 2012: Regina della notte (Flauto magico) per la produzione As.Li.Co. - Opera Domani; Frasquita (Carmen) - La Fenice a Venezia; Elvira  (L’italiana in Algeri) - Como, Brescia, Cremona e Pavia.

Nel 2007 prende parte al recupero dell’opera I Shardana di E. Porrino, in collaborazione con il Conservatorio di Musica di Stoccarda.
Nel 2008 é Frasquita in Carmen al Teatro Nazionale di Roma (La magia dell’Opera).
Nello stesso anno è ammessa ai corsi di perfezionamento Opera Studio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la direzione della Sig.ra Renata Scotto, al termine dei quali canta presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica in Ratto dal serraglio (Costanza).
In seguito si esibisce ancora per conto di Opera Studio ed è Regina della Notte in Flauto Magico, Norina in Don Pasquale e Costanza nel Ratto dal serraglio.
Nel 2010 è Fiorilla nel Turco in Italia a Viterbo.
Nel 2011 è vincitrice assoluta del Primo concorso Lirico “Villa in Canto” a Verona dove debutta come Violetta in Traviata, Adina nell'Elisir d'Amore e Musetta nella Bohème. E’ di nuovo Norina in Don Pasquale a Bologna; poi ancora Frasquita in Carmen in tournée estiva a Massa Marittima (Festival Lirica in Piazza), Pescara e San Vito al Tagliamento. Al Carlo Felice di Genova debutta, per l’Operastudio, la Prima Dama nel Flauto magico, poi Lauretta in Gianni Schicchi.
Nel 2012 è la Regina della notte nel Flauto magico per Operadomani con l’AsLiCo, Frasquita in Carmen a Venezia, Gilda in Rigoletto in Emilia ed Elvira nell’Italiana in Algeri nel circuito lombardo.
Nel 2013 è a Torino e Parigi, Tebaldo nel Don Carlo, di nuovo a Venezia, sempre per Carmen e debutta Violetta (13 recite) al Gut-Immling Opernfestival.
Nel 2014 è Violetta a Busseto.
Nel 2015 è Regina della notte in Oman con l’AsLiCo.
Nel 2016 ha interpretato Pubblia nella prima rappresentazione in tempi moderni della Zenobìa in Palmira di Paisiello. Si è esibita in concerto con l'Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica di Lecce, Munchner Symphoniker.

Vedi fotoservizio:
http://www.concertodautunno.it/170507-pomeriggi-micheli/170507_pomeriggi-micheli.html
http://www.concertodautunno.it/121115-italiana/121115-italiana1.htm

domenica 25 marzo 2012

Stefano Faggioni, organo

Diplomato in Organo e Composizione Organistica con il massimo dei voti sotto la guida del M° Italo Di Cioccio, ha anche conseguito con il massimo dei voti e Lode il Diploma Accademico di II° Livello del Biennio Specialistico in Discipline Musicali – Scuola di Organo presso il Conservatorio “L. D'Annunzio” di Pescara. Nel febbraio 2011 ha ottenuto il Diploma di Clavicembalo corso tradizionale, con una votazione di 9,5/10, sotto la guida del M°Massimo Salcito. Vincitore di Borsa di Studio Internazionale “Erasmus”, ha svolto i corsi di perfezionamento in Germania, completandoli sotto la guida del prof.J.Halubek presso l'Hochschule für Musik di Karlsruhe. Vincitore del I° Premio al 7º Concorso Internazionale di Esecuzione e Composizione “Don Vincenzo Vitti” a Castellana Grotte (Ba) nella sezione Organo e/o Clavicembalo in Formazione Cameristica e III° classificato nella sezione Solisti di Organo. Perfeziona i suoi studi d'organo, interpretazione e improvvisazione con iMaestri: J. Guillou, M. Radulescu, L. F. Tagliavini, L. Rogg, J. Verdin, V. Thevenaz, musica antica con C. Hammer, fortepiano con C. Veneri, basso continuo con M. Salcito, tecnica organaria con A. Seri e D. Ungarelli. E' sempre particolarmente impegnato nella diffusione e valorizzazione della cultura organistica nelle scuole dove è stato molto apprezzato un suo progetto “Settimana Organistica nelle scuole - Promozione e valorizzazione della Cultura Organistica”. Collabora e scrive su importanti riviste a diffusione regionale, nazionale ed internazionale. Svolge attività concertistica in Italia e all'estero come organista solista e in concerti per organo coro ed orchestra. Già vincitore dell'audizione per Organista Titolare nella paroisse catholique de Morges in Svizzera, svolge attualmente lì la sua attività di organista liturgico e di concertista. Fondatore dell' “AOMR - Association des Amis des Orgues de Morges et sa Région” e Direttore Artistico del “Festival International d'Orgue – Ville deMorges”. www.festivalorguemorges.com

Thomas Nipp, organo

nato in Liechtenstein nel 1969, ha studiato presso la Hochschule di Lucerna conseguendo i titoli di Musicista di Chiesa nel 1994, Virtuositè in Organo (Primo Premio) nel 1996 nella classe di Monika Henkinge Diploma di Pianoforte con Peter Bauer.
In seguito si è perfezionato in Organo a Parigi con Naji Hakim e a Monaco di Baviera con Franz Lehrndorfer.
Ha frequentato inoltre corsi di perfezionamento con: M.Radulescu, M.C.Alain, T.Trotter, O.Latry, L.F.Tagliavini, G.Bovet eM.Pohl.
Ha tenuto concerti in Svizzera, Austria, Germania, Francia, Lussemburgo, Belgio, Norvegia, Finlandia, Lituania, Lettonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia ottenendo consensi sia per il virtuosismo che per la vastità di repertorio.
La sua attività si svolge sia come organista che direttore di coro e insegnante di musica.
Centro dei suoi interessi musicali è la musica per organo di Joseph Gabriel Rheinberger, (nativo di Liechtenstein) e nel Febbraio 2005 ha
tenuto un Corso di Interpretazione sull'opera organistica di Rheinberger a Trondheim in Norvegia.
È membro del Consiglio della "International Society Rheinberger"

Marie-Bernadette Dufourcet, organo

ha studiato organo con S.Landale, M.C.Alain, J.Langlais e di R.Falcinelli. Al Conservatoire National Superieur de Musique di Parigi, ha ricevuto primi premi in organo, improvvisazione, armonia, contrappunto e il secondo premio per la fuga, la strumentazione e orchestrazione, la "Licenza performer" dal Trinity College of Music di Londra e ha vinto primi premi in concorsi internazionali di organo e improvvisazione a Rennes (F), St.Albans (GB), Beauvais (F.), e il secondo Grand Prix de Chartres, Interpretazione (F.)
Ha conseguito inoltre il Dottorato di ricerca in musicologia alla Sorbona.
Professore presso l'Università di Bordeaux, dove era Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia fino al 2011.
È inoltre Visiting Professor presso la Universidad Autonoma de Madrid (Spagna) dove si occupa di un seminario sulla musica per tastiera in Francia e Spagna. È organista emerito del Grande Organo Cavaillé-Coll di Notre-Dame-des-Champs a Parigi.
Come musicologa, è particolarmente interessata alla musica per tastiera in Francia e Spagna nei secoli XVI e XVII, si occupa di diversi progetti di ricerca e conferenze internazionali in musicologia. Nel 2004 e nel 2009, ha organizzato due conferenze internazionali a Bordeaux sul famoso organo Dom Bedos.
Il suo repertorio comprende sia la musica sinfonica dei secoli XIX e XX che le opere del periodo barocco.
Lei condivide la sua vita con il compositore Naji Hakim, successore di Olivier Messiaen al grande organo della chiesa di La Trinité di Parigi. Alla Convenzione nazionale della Gilda of Organists tenutasi nel 2000 a Seattle, ha debuttato e inciso il "Seattle Concerto" di Naji Hakim al Benaroya Hall con l'orchestra "Seattle Symphony" diretta da Gerard Schwarz. Nel 2009, è stata nominata Cavaliere delle PalmeAccademiche.
Al suo attivo numerose registrazioni discografiche e composizioni per organo.

venerdì 23 marzo 2012

Michele Cafaggi, mimo

Michele Cafaggi è mimo, clown e giocoliere e da diversi anni ha studiato per sviluppare teatralmente la tecnica delle bolle di sapone giganti.  
Ha studiato in Italia e in Francia con  Jango Edwards, Quelli di Grock, Philippe Gaulier, Marcel Marceau, Philippe Radice, presso L'Ecole Nazionale du cirque Fratellini, la Scuola di Arti Circensi della Sala Fontana e la Lega Italiana di Improvvisazione Teatrale.
Dal 1993 lavora come artista di strada, collaborando con centri di aggregazione giovanile, case di riposo, carceri, scuole, asili, ospedali. Ha partecipato a numerosi festival di teatro in Italia e all'estero. 
Come mimo-giocoliere ha partecipato a sfilate di moda per Moschino e Calzedonia, al tour italiano Anime Salve di Fabrizio de Andrè ('97), al Giro d'Italia 2005 e 2006 e ai programmi televisivi Paperissima, Skatafascio e Solletico. 
Per il suo lavoro è stato intervistato da: Rai due I ragazzi del '99, Rai due Tg costume e società, Sat 2000.  
Dal 2001 al 2006 collabora con la compagnia Gli Eccentrici Dadarò con i quali nel 2004 riceve il premio "Stregagatto" come migliore compagnia emergente nel teatro ragazzi. Sempre nel 2004 al Festival internazionale di teatro di strada di Ascona (Ch) vince con Davide Visconti il primo premio e il premio del pubblico per lo spettacolo di clownerie Escalescion. Nel 2007 vince con la Grande compagnia del Mago Barnaba il pavè di bronzo al Festival International des arts de rue di Vevey (Ch) con lo spettacolo "Sauver les pauvres".
E' Dottor Sogno nei reparti pediatrici degli ospedali dove opera la Fondazione Theodora Onlus e dedica questo spettacolo a tutti i ragazzi incontrati in Ospedale nel corso di questi anni. 
Ouverture des Saponettes è un suo spettacolo teatrale senza parole, un racconto visuale che trae ispirazione dalle atmosfere circensi e del varietà.  
Lo spettacolo è nato nel 2004 ed è stato presentato per la prima volta presso il Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci di Milano nell'ambito delle attività organizzate dal Laboratorio scientifico di bolle di sapone.  
Da allora è stato rappresentato in scuole materne, teatri e festival teatrali nazionali ed internazionali (Cina, Corea del Sud), musei della scienza, casinò, varietà e gran galà. Nel 2008 ha partecipato alle trasmissioni televisive  "I soliti ignoti" su rai 1 e "Circo Massimo Show "    
Info: www.bollesapone.com   -  Michele Cafaggi  Tel.  347 4220835 info@bollesapone.com 

giovedì 22 marzo 2012

Tatiana Permiakova Shapovalova, pianoforte

Nata a San Pietroburgo (Russia) ed  inizia a suonare all'età di 7 anni. Seppur bambina il suo talento artistico emerge  in modo chiaro e prorompente e comincia quindi prendere lezioni di pianoforte. A 12 anni esegue, nella sua città natale,  il suo primo Concerto per Pianoforte ed  Orchestra (Il Carnevale degli Animali di Saint Saens), cui seguono numerosi altri concerti.

Prosegue  nello studio del pianoforte presso la Scuola di Musica n.1 "Rostropovic" di San Pietroburgo; continua i suoi studi musicali presso il Liceo Musicale "ModestMussorgskij",  dove ottiene il Diploma di concertista ed insegnante di pianoforte con il massimo dei voti. Frequenta poi la Scuola d' Arte del  Museo dell' Hermitage di San Pietroburgo dove ottiene il  diploma di 1° livello in storia dell' arte.La sua attività di concertista continua mentre frequenta, sempre a San Pietroburgo,  il Conservatorio "Rimskij  Korsakov" dove ottiene la laurea in pianoforte.
Contemporaneamente segue  corsi di perfezionamento sotto la guida dei musicisti  Leigraf e Weberzinke, a cui segue un corso di perfezionamento a Weimar in Germania sotto la guida del musicista Boris Bloch. Si trasferisce poi in Italia dove frequenta il Conservatorio  "Guido Cantelli" di Novara ed ottiene il diploma in pianoforte.
Dal 1993 al 1995 ricopre il ruolo di clavicembalista presso l' orchestra da Camera di San Pietroburgo. Prosegue intanto con l'insegnamento del pianoforte e accompagnamento pianistico nelle classi di violino, violoncello, balalaika e flauto presso la Scuola di Musica n. 1 "Rostropovic" che l'aveva vista allieva.
Tatiana PERMIAKOVA SHAPOVALOVA collabora poi con il Teatro "Mariinskij", sempre nella sua città natale, quale insegnante di accompagnamento pianistico di canto lirico.
Di nuovo in Russia collabora come insegnante di pianoforte presso la cattedra di balletto classico presso l' "Accademia della cultura e delle belle arti".
Dal 2003, in Italia,  intensifica la sua attività di insegnante di pianoforte per bambini dai 6 anni in su e di preparazione agli esami statali, accompagnamento agli esami presso i conservatori per i cantanti lirici, per strumenti a fiato ed archi.
Attualmente  segue e dirige  la preparazione del coro e musica d'insieme presso l'Istituto  Comprensivo di Laveno Mombello, continuando comunque sempre nell' insegnamento del pianoforte. Insegna il pianoforte presso CFM "Santa Cecilia" di Barasso
La sua attività concertistica, iniziata fin dall' età  di  12 anni, prosegue con varie esibizioni  nella sua città  natale  e quindi con tournée fuori dalla Russia che la vedono impegnata  nel 1989 in una Tournée concertistica in occasione del 140° anniversario di F. Chopin in Polonia a ZeliasovaVolia e  Varsavia.
Nel 1990 vince il Premio di Merito al Festival del Duo Pianistico per i giovani "Brat i Sestra" che si svolge a San Pietroburgo.
Dal 1989 si esibisce in molteplici concerti, come solista e  in duo pianistico con le varie orchestre Sinfoniche in Russia (San Pietroburgo, Mosca, Kostroma, Psov, etc), in Georgia (Tbilisi, Cutaisi, Vani), in Finlandia (Helsinki, Laapenranta, etc)
Nel 1997 è impegnata nel Concerto n. 1, opera 23 per pianoforte ed orchestra di Tchaikovskij che la vede esibirsi  ripetutamente con l'Orchestra Sinfonica di San Pietroburgo a  Voroneg/S. Pietroburgo.
Nel 1998 è impegnata in una lunga tournée concertistica in Finlandia.
Nel luglio 1998 esegue il  Concerto per pianoforte e orchestra K466 di W. A. Mozart  accompagnata dall' Orchestra Sinfonica di Jena   ed è in tournée a Jena, a Erfurt e a Weimar in Germania.                  
Nel 1999 esegue, a San Pietroburgo,  con l'Orchestra Sinfonica della sua città il 1° Concerto di Chopin per pianoforte ed orchestra .
In Italia si esibisce in concerti vari e recital pianistici per  "Rotary"  e "Lions" che la vedono impegnata in varie città tra cui Varese e Provincia, Milano  Novara, Torino Vicenza, nonché è impegnata in qualità di solista e in complessi da camera in varie città del nord Italia.

Claudio Santangelo, marimbista, percussionista, compositore

Nato nel 1987 appartiene ad una famiglia di percussionisti da ben quattro generazioni. Avviato allo studio della musica all'età di sei anni dai genitori, entrambi Docenti di percussioni in Conservatorio, Claudio ha mostrato in breve tempo grande e naturale padronanza tecnica e musicale.
Per il suo virtuosismo all'età di 8 anni partecipa al Concorso Internazionale per bambini prodigio "Bravo Bravissimo", svoltosi nel prestigioso Teatro "A. Ponchielli" di Cremona e trasmesso in Italia su Rete 4 e su tutte le Televisioni Europee.
Con brani di notevole difficoltà tecnica per la sua età conquista numerose Giurie di Concorsi Nazionali ed internazionali vincendo numerosi Primi Premi. Riceve la "Medaglia d'Argento" del Presidente della Repubblica e un riconoscimento speciale per il suo talento dalla Yamaha Foundation che lo premia nella edizione dedicata ai migliori allievi percussionisti italiani, tenutasi a Milano nel gennaio 2001 con Nebojsa J. Živković Presidente della Commissione. Per questi premi importanti, i media lo ospitato più volte in trasmissioni televisive italiane. Il suo straordinario talento e la tecnica, gli consentono di suonare con quattro bacchette la Marimba come un pianista. Le sue composizioni sono facilmente fruibili da chi ascolta, pur presentando notevoli difficoltà tecniche molto apprezzate dagli esecutori.
Nel 2005 in Duo con la sorella Francesca, si esibisce al Conservatorio Superiore di Parigi nell'ambito del Festival "perKumania" nella Rassegna "Jeunes Interprétes Européens". Nonostante la sua giovane età Claudio viene invitato innumerosi festival internazionali: Francia, Croazia, Spagna, Lituania, Polonia, Germania, Romania, Bulgaria...
Dal 2001 collabora attivamente al Festival Internazionale "Giornate della Percussione " di Fermo dove si esibisce al fianco di artisti internazionali eseguendo brani in prima esecuzioni per l'Italia. Ha seguito Masterclasses con: Ney Rosauro, Nebojsa J. Živkovic, Marta Klimasara, Michael Burritt, Eric Sammut e Kevin Bobo.
All'età di 18 anni ha registrato per la EDIPAN il Concerto per Marimba e Orchestra di T. Procaccini con L'Orchestra Sinfonica Nazionale Ucraina e in Duo con l'Autrice brani per Marimba, Vibrafono e Pianoforte.
Per il carattere brillante del repertorio eseguito nei suoi Concerti e per il particolare virtuosismo evidenziato in ogni esecuzione, riscuote ovunque ampi consensi di pubblico e di critica.
Si è Diplomato con il massimo dei voti e la Lode con il padre Antonio presso il Conservatorio di Musica "G.B.Pergolesi" di Fermo. Anche se giovanissimo ha già composto numerosi brani per marimba sola e due Concerti per Marimba e Orchestra pubblicati da "Beurskens Music Editions" (Olanda) e dalla "Italy Percussion Edition" (Italy).
Dopo il successo attenuto alla presentazione del Cd "Music for You" in Lituania, nell'Auditorium del Centro culturale di Ukmergé, Claudio ha vinto l'edizione 2011 del "Premio delle Arti", competizione di interpretazione musicale riservata agli studenti dei Conservatori italiani organizzata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Claudio è un Artista YAMAHA

 

martedì 20 marzo 2012

www.cantarelopera.com vi giro la segnalazione di opportunità artistiche

1 - Audizioni per "Rigoletto"
Si svolgeranno a Brescia il 23 e 24 Marzo 2012 presso l'auditorium San Barnaba. Il SOVRINTENDENTE DRGÁC KAREL può individuare tra i partecipanti dell'audizione quei cantanti a cui assegnare ruoli principali o secondari del RIGOLETTO DI GIUSEPPE VERDI per il prossimo FESTIVAL AUSTRIACO DI GARS AM KAMP DI GIUGNO-LUGLIO 2012. Tutti gli ingaggi sono retribuiti.
Le date della produzione con orchestra sono: 13-14-20-21-22-27-28-29 Luglio e 3-4-5 Agosto 2012.
Il candidato prescelto concede alla F.M.I. la propria rappresentanza con l'ente lirico solo per il progetto.
Nel 2010, ultima edizione, Sophie Gordeladze fu ingaggiata per numerose recite di Traviata.

Iscrizioni: info@federazionemusicale.it
Quota: 50 € da versare a FMI ONLUS come contributo liberale alle attività f.m.i. 
Informazioni: 3483755464

2 - Audizioni per cantanti lirici finalizzate all'assegnazione di ruoli
presso il Centro Culturale Polivalente Staz, Via Attavante 5 - Firenze
24/25 Marzo 2012
Scadenza iscrizioni: 21 Marzo 2012
Quota di iscrizione: 35.00 €

L'Associazione Spazio Musica indice audizioni per tutti i ruoli delle seguenti opere:
G. Puccini "TURANDOT", "MADAMA BUTTERFLY", "LA RONDINE"
G. Rossini "IL BARBIERE DI SIVIGLIA"
G. Verdi "UN BALLO IN MASCHERA", "RIGOLETTO"
G. Donizetti "L'ELISIR D'AMORE", "DON PASQUALE"
G. Bizet "CARMEN"
W. A. Mozart "IL FLAUTO MAGICO"
P. Mascagni "Cavalleria Rusticana".

PROGRAMMA: esecuzione delle arie del ruolo/i scelto/i o, in assenza dell'aria, due arie d'opera degli autori sopra indicati a scelta del cantante.
Ci si può presentare per uno o più ruoli.
L'audizione è finalizzata alla realizzazione di spettacoli da effettuarsi in Italia e all'estero. Importante: le recite saranno retribuite.
Inviare dati anagrafici, curriculum, foto e ruoli per i quali si intende effettuare l'audizione a info@spaziomusica.org.

Informazioni:
Tel: +39 010 317192
Fax: +39 010 8630913
Email: info@spaziomusica.org
Sito web: http://www.spaziomusica.org

3 - Genova - III° Festival Estivo IL GIGLIO é LIRICA 2012
28/29 Aprile 2012
Scadenza iscrizioni: 21 Aprile 2012
Quota di iscrizione: 30.00 €

L'Associazione Culturale L'ARTE in SCENA Laboratorio Lirico organizza Audizioni a numero chiuso per cantanti lirici finalizzate all'allestimento di alcune alcune tra le seguenti opere:
AIDA, ANDREA CHENIER, CARMEN, CARMINA BURANA, CAVALLERIA RUSTICANA, DON GIOVANNI, DON PASQUALE, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, IL TROVATORE, LA BOHEME, LA TRAVIATA, L'ELISIR D'AMORE, LE NOZZE DI FIGARO, LUCIA DI LAMMERMOOR, MADAMA BUTTERFLY, NABUCCO, NORMA, I PAGLIACCI, RIGOLETTO,TOSCA,TURANDOT.
che saranno rappresentate nel periodo estivo all'Isola del Giglio (GR)
Le recite saranno retribuite.

Informazioni:
Tel: 347.8205345
Fax: 010.8281495
Email: asscult.arteinscena@libero.it

CORSI E MASTERCLASS

4 - Firenze - L'Atelier della Voce presenta:
Workshop dimostrativo su: La parola e il linguaggio del corpo
31 Marzo 2012

docente: Gabriella Minarini - Carlo Paolillo
Ente organizzatore: Atelier Della Voce
La comunicazione tra le persone avviene attraverso due canali: la parola e il linguaggio del corpo. Per l'incisività e l'efficienza di quanto comunichiamo è necessario che vi sia coerenza tra i messaggi che inviamo attraverso le due vie.
Quando il contenuto del medesimo messaggio, inviato attraverso il mix parola+comunicazione non verbale, diviene convergente ed armonico, allora ciò che diciamo diviene chiaro ed efficiente.

Informazioni:
Tel: 055211798
Email: info@atelierdellavoce.com
Sito web: http://www.atelierdellavoce.com

5 - Torino - Masterclass Sherman Lowe
Ente organizzatore: Accademia della Voce di Torino

Dal 02 al 06 Aprile 2012
Scadenza iscrizioni: 11-mar-2012
Quota di iscrizione: 50.00 €
Quota di partecipazione: 300.00 €

docente: Sherman Lowe
Il docente stabilirà il programma di studio più idoneo per ogni allievo.
Selezione il primo giorno del corso.
Concerto finale al Circolo della Stampa di Torino.

Informazioni:
Tel: 011 6504422
Fax: 
Email: nuovarca@libero.it
Sito web: http://www.cantoaccademiavocetorino.org

CONCORSI

6 - Concorso Internazionale di Canto Città di Brescia
Organizzato da Federazione Musicale Internazionale

Dal 23 al 25 Marzo 2012
Scadenza iscrizioni: 15 Marzo 2012
Quota di iscrizione: 90,00 €

1° PREMIO 2.750 €
2° PREMIO 2.200 €
3° PREMIO 1.500 €
Premio della Critica 
Premio Sky 
Premio debutto all'Opera  6 CONCERTI PREMIO PER IL 1°, 2° E 3° PREMIO.
Premio debutto a Teatro Bibiena 
Edizione 2012 del Concorso in collaborazione con 
Opernstudio Der Oper Stuttgart

Informazioni:
Tel: 3483755464
Email: 
info@federazionemusicale.it
Sito web: www.federazionemusicale.it

7 - Giacomo Puccini International Competition - Concorso per Cantanti Lirici - Quarta Edizione
Il Concorso è finalizzato alla valorizzazione di giovani talenti del teatro d'opera.
Sono ammessi a partecipare cantanti di ambo i sessi, appartenenti a ogni nazionalità e registro vocale, che
non abbiano compiuto alla data del 30/06/2012 , 38 anni per i soprano e tenori e 40 per mezzosoprani,
baritoni e bassi.

Il Concorso prevede l'attribuzione di premi in denaro, la possibilità di ricoprire ruoli nella 58° edizione del
Festival Puccini,oltre ad una serie di concerti in istituzioni prestigiose. La giuria segnalerà alla Fondazione
Festival Pucciniano i candidati idonei a ricoprire i ruoli messi a concorso e la Fondazione Festival Pucciniano
si riserva di attribuirli anche previa formazione dei candidati attraverso una master class intensiva.

Premi assegnati dalla Giuria
I classificato: borsa di studio di € 5.000,00
II classificato: borsa di studio di € 3.000,00
III classificato: borsa di studio di € 1.000,00
Premio Internazionale dei Fans dell'Opera: € 2.000,00
I vincitori ed i finalisti riceveranno un diploma di partecipazione.

Per informazioni: www.puccinifestival.it

SPETTACOLI

8 - Cavalleria Rusticana 
Anna Rita Scognamiglio, Santuzza Roberto Cresca, Turiddu Maurizio Esposito, Alfio Marina Mega, Lucia Diyana Pashova, Lola
Accademia Musicale Enrico Caruso
Coro e Orchestra M° Giuseppe Schirone, Direttore
Margherita Veneruso, Regia Luciano Veneruso, Luci Fonica e Scenografie M° Rosario Pignatelli, Maestro Sostituto Dott. Rosy Iovine, Assistente di Produzione
Data 23 e 24 Marzo ore 21; 25 Marzo ore 18

Teatro Orazio
Via Orazio 139/A, 80122 Napoli Tel. 0810494260 3460784225
www.teatroorazio.it - info@teatroorazio.it
www.accademiaenricocaruso.it - ass.enricocaruso@libero.it

Posto Unico € 25,00 - prevendita presso Teatro Orazio
BoxOffice in Galleria Umberto I, 17 Napoli Tel. 081 5519188
Tattoo Records in Piazzetta Nilo, 15 Napoli Tel. 081 5520973
Pacuvio Ticket in Via Pacuvio, 10 Napoli Tel. 081 643922
Telefono: 0810494260
Email: info@teatroorazio.it

sabato 17 marzo 2012

2012_03_23 Master Sperimentale di Regia Teatrale

Bellusco dal 23 al 25 marzo 2012_03_23
presso Il Teatro dell'Aleph .
Master Sperimentale di Regia Teatrale 
Master di Regia Teatrale condotto da Giovanni Moleri Direttore del Teatro dell'Aleph, della rivista "Colpo di scena" e del festival "ITINERARI".
DAL TESTO ALLO SPETTACOLO, DALLO SPETTACOLO AL TESTO"
Il Master è orientato a tutte le figure professionali impegnate nel campo teatrale e il tema trattato riguarderà principalmente il lavoro compositivo della regia teatrale, cioè la comunicazione di segreti e principi di montaggio dello spettacolo teatrale.
Il Master prevede la visione dello spettacolo "Edith Stein – Pensieri tra le ceneri".
Per ulteriori informazioni in allegato inviamo il volantino.
PER INFO E ISCRIZIONI:
Entro il 18 marzo 2012 mandando una e-mail a teatro.aleph@teatroaleph.it con Curriculum Vitae. Fa testo a, parità di requisiti, la data di invio riportata sull'e-mail.

Tel. 039.6020270

mercoledì 14 marzo 2012

Walter Testolin, basso

Cantante e direttore di coro, la sua attività professionale si è svolta sin dall'inizio nell'ambito della musica rinascimentale e barocca, con diverse esperienze anche nel repertorio contemporaneo.
Basso profondo di particolare estensione e duttilità, svolge intensa attività nei generi dell'Oratorio, della Cantata e dell'Opera barocca e nel repertorio rinascimentale sia sacro che madrigalistico per ensemble, cantando per prestigiose istituzioni concertistiche e teatrali sotto la guida di direttori quali Sigiswald Kuijken, Alan Curtis, Andrew Lawrence-King, Fabio Bonizzoni, Diego Fasolis, Barthold Kuijken, Michael Radulescu, Ottavio Dantone. Nella sua produzione discografica, composta d'oltre cento titoli, spiccano l'integrale dei Madrigali di Claudio Monteverdi e di Carlo Gesualdo oltre alla partecipazione all'integrale delle musiche di Heinrich Schùtz.
Ha inoltre effettuato registrazioni per molte delle più importanti emittenti radio-televisive europee. Collabora con La Petite Bande di Sigiswald Kuijken, prendendo parte alle tournée e alle registrazioni discografiche del Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, della Johannes-Passion di Johann Sebastian Bach e della Weihnachtshistorie di Heinrich Schùtz. Studioso appassionato dell'opera di Josquin Desprez, della quale è considerato uno dei più attenti e significativi conoscitori ed esecutori in assoluto, il suo nome è indissolubilmente legato a De labyrintho, ensemble vocale da lui fondato che sotto la sua direzione si è segnalato come uno dei gruppi vocali di riferimento nel repertorio rinascimentale e la cui attività discografica ha ricevuto riconoscimenti come il Gramophone Critic's Choice 2004, la segnalazione ai Klara Muziekprijzen 2007 come ensemble emergente e il Premio Amadeus 2008 per il Miglior disco dell'Anno. Cifra particolare delle sue esecuzioni è la costante attenzione dedicata alla restituzione dei significati profondi del testo cantato, inteso come vero motore dell'interpretazione musicale, e la cura rivolta al rapporto tra le musiche eseguite e gli ambienti culturali, filosofici e artistici che le hanno prodotte. Tiene corsi, conferenze e Masterclass presso prestigiose istituzioni italiane ed estere e Collabora, in qualità di consulente del direttore editoriale, alla "New Josquin Edition", nuova edizione critica delle musiche di Josquin Desprez, edita dal Reale Istituto Olandese di Studi Musicali.
È autore di uno studio, reso pubblico durante il Symposium Josquin & thè Sublime svoltosi presso la Roosevelt Academy dell'Università di Utrecht (NL) e la cui versione definitiva è stata pubblicata nella Rivista Italiana di Musicologia, che riconosce in Josquin Desprez il soggetto del "Ritratto di Musico" di Leonardo da Vinci conservato nella Pinacoteca Ambrosiana di Milano. Ha partecipato al film Sul nome B.A.C.H. di Francesco Leprino, eseguendo con De labyrintho il Contrappunto X dell'Arte della Fuga.

Fotoservizio: http://www.concertodautunno.it/120312-ghislieri/120312-ghislieri.htm

Luca Cervoni, tenore

Nato a Tivoli, ha studiato canto al Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma. Svolge attività concertistica collaborando con alcuni fra i più apprezzati gruppi di musica antica europei (Academia Montis Regalis diretta da Alessandro De Marchi, Concerto Romano diretto da Alessandro Quarta, Collegium Vocale Geni diretto da Philipp Herrewege).
Ha collaborato con il coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel Guillaume Tell di Rossini diretto da Antonio Pappano. All'Oratorio del Gonfalone di Roma ha interpretato Marte negli intermedi di Alessandro Stradella per Scipione l'Africano di Cavalli e il Combattimento di Tancredi e Clorinda di Monteverdi. Nel 2007 si è perfezionato in canto madrigalistico ai corsi internazionali di musica antica di Urbino, e ha fatto parte dei vincitori del concorso per il quattrocentenario dell'O/eo di Monteverdi, andato in scena a Mantova e a Praga, sotto la direzione di Roberto Gini. Nel 2007 vince il concorso internazionale per eseguire il ruolo d'Orfeo nell'omonima opera di Monteverdi per le celebrazioni del quattrocentesimo anniversario della stessa, e si afferma come importante interprete del repertorio monteverdiano dopo la brillante esecuzione presso il teatro Bibiena di Mantova. Attualmente Collabora con Collegium Vocale Gent, Cappella della Torre e con numerosi ensemble italiani attivi nel repertorio barocco. Ha partecipato alla realizzazione di documentari, dvd e diverse registrazioni per le case discografiche Tactus e Pentatone. Nel settembre 2011 ha partecipato in veste di solista all'Académie Baroque Européenne di Ambronay, diretta da Sigiswald Kuijken.
Fotoservizio: http://www.concertodautunno.it/120312-ghislieri/120312-ghislieri.htm 

Francesca Boncompagni, soprano

Nata ad Arezzo nel 1984, allieva dal 2002 di Marco Fornaciari, dopo avere ottenuto numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali si è diplomata in violino con il massimo dei voti e la lode.
Successivamente ha iniziato lo studio del canto sotto la guida di Donatella Debolini, partecipando contemporaneamente a masterclass di prassi esecutiva barocca tenute da Lia Serafini, Ester Castriota e Jill Feldman, nonché al corso di formazione “Coro Barocco” tenuto da Accademia Bizantina.
Ha partecipato all’edizione 2007 de Le Jardin des Voix, accademia per giovani cantanti tenuta da William Christie, Kenneth Weiss e Paul Agnew che l’ha portata ad esibirsi nei principali teatri e sale da concerto di Francia, Belgio, Inghilterra, Germania, Spagna, Portogallo e Stati Uniti.
Nel 2008 ha vinto il primo premio nella quinta edizione del concorso di canto barocco "Francesco Provenzale" di Napoli.
Ha collaborato con numerosi ensemble tra cui Accademia Bizantina, Cappella della Pietà dei Turchini, Accademia degli Invaghiti, Ricercare Ensemble, Collegium Vocale Geni e Les Arts Florissants, e con importanti direttori quali Ottavìo Dantone, Umberto Benedetti Michelangeli, William Christie, Mare Andrae, Antonio Florio, Romano Adami, Paul Agnew, Philìppe Herreweghe, Frans Bruggen.
Si è esibita sia come corista solista nei principali festival europei nonché in Messico e Stati Uniti in duo col clavicembalista Francesco Corti, con cui svolge intensa attività. Nel 2010 ha debuttato alla Konzerthaus di Vienna il ruolo di Euridicenell'opera Orfeo e Euridice di Fuchs diretta da Antonio Florio. 
Recentemente ha tenuto una masterclass di canto barocco a Città del Messico.

Fotoservizio: http://www.concertodautunno.it/120312-ghislieri/120312-ghislieri.htm 

venerdì 9 marzo 2012

2012_03_15 Corso di dizione al Teatro Libero di Milano

La prima lezione si terrà giovedì 15 marzo 2012_03_15

Corso di Dizione
insegnate: Dominique Evoli
orario: tutti i Giovedì dal 15 marzo sino a giugno - ore 21/23
inizio 15 marzo
costo: 360 € + quota d'iscrizione 20€
http://teatripossibili.jiabin.net/i/it/scuola-teatro/corsi-tecnici/dizione.html
La parola alla ribalta.
Il nuovo corso di Dizione Teatri Possibili. 
Scoprire i segreti della comunicazione verbale.
ORARI E INFO SEGRETERIA
Dal lunedì a giovedì dalle 15.00 alle 23.00 - venerdì dalle 15:00 alle 19:00
Tel. 02 8323182 / 3386274736 / milano@teatripossibili.org 
E' possibile frequentare il corso per intero o per modularità a scelta. 
E' inoltre possibile strutturare un pacchetto di lezioni private singole o per piccoli gruppi.

E' ormai fatto noto che la comunicazione assuma un'importanza sempre crescente e influenzi ogni nostro rapporto con gli altri, nella vita personale come in quella professionale e, a maggior ragione, nell'arte.
Quante volte ci è capitato di trovare noioso un discorso interessante nei contenuti, ma difettoso nella forma? La cantilena, le cadenze dialettali, la mancata articolazione delle parole, la modulazione sbagliata della voce e persino la scorretta respirazione possono produrre, a dispetto di concetti meravigliosi, risultati assai meno entusiasmanti.
L'attore lo sa bene e buona parte del suo lavoro consiste proprio nel trovare la forma perfetta che possa esprimere ciò che ha in mente per il suo personaggio.
Ma questo vale per chiunque voglia migliorare la propria capacità di comunicazione: dagli insegnanti ai giornalisti, dagli avvocati ai commercianti, tutti possono trovare in questo corso utilissimi strumenti.
Il corso, infatti, non si rivolge soltanto a chi voglia intraprendere (o abbia intrapreso) un percorso teatrale, ma anche a tutti coloro che desiderano approfondire, per lavoro o semplice interesse culturale, gli aspetti semantici e fonetici della lingua italiana e il suo utilizzo.
Per tutti i nuovi allievi, sono in programma lezioni di prova gratuite.
Il corso di dizione, in partenza il 15 marzo presso la sede di via Savona 10 e condotto dall'attrice e doppiatrice Dominique Evoli, si articolerà in tre sezioni: nella prima si affronteranno una serie di esercizi di respirazione per arrivare a un corretto uso del diaframma, di articolazione e di emissione vocale per raggiungere la padronanza dello strumento voce.
Nella seconda si affronterà lo studio vero e proprio della dizione e della ortoepia ai fini di una pronuncia chiara e intelligibile delle parole e dei suoni che le compongono, cercando di eliminare il difetto vocale più pericoloso: la cantilena.
Infine, il gruppo esaminerà testi appartenenti a varie tipologie: dalla poesia alla narrativa, dal teatro alla comunicazione pubblicitaria, per avvicinarsi a una buona capacità di lettura interpretata.
Il corso prevede un esame finale, che gli allievi sosterranno alla presenza del proprio insegnante e di un commissario esterno, dopo il quale verrà rilasciato un attestato di frequenza.

mercoledì 7 marzo 2012

Yefim Bronfman, pianoforte

Nato a Tashkent, in Unione Sovietica, nel 1958, nel 1973 si è trasferito con la famiglia in Israele dove ha studiato con Arie Vardi alla Rubin Academy of Music di Tel Aviv. Si è poi perfezionato negli Stati Uniti alla Juilliard School, a Marlboro e al Curtis Institute di Philadelphia con Rudolf Firkusny, Leon Fleisher e Rudolf Serkin.
Nel 1975 ha debuttato con Zubin Mehta e la Montreal Symphony Orchestra. Da allora è stato ospite delle maggiori orchestre del mondo con direttori quali Daniel Barenboim, Herbert Blomstedt, Christoph von Dohnányi, Charles Dutoit, Christoph Eschenbach, Valerij Gergiev, Mariss Janson, Lorin Maazel, Kurt Masur, Andrew Litton, Esa-Pekka Salonen, Yuri Temirkanov, Franz Welser-Möst e David Zinman. In recital ha debuttato nel 1989 alla Carnegie Hall e nel 1993 all’Avery Fisher Hall a New York. Nel 1991 è stato protagonista con Isaac Stern di una serie di concerti in Russia che hanno segnato il suo debutto nel suo paese d’origine. È inoltre ospite regolare di festival di primo piano in Europa e negli Stati Uniti. In ambito cameristico ha collaborato con i quartetti Emerson, Cleveland, Guarneri e Juilliard, con artisti quali Emanuel Ax, Joshua Bell, Lynn Harrell, Yo-Yo Ma, Shlomo Mintz, Jean-Pierre Rampal e Pinchas Zukerman e con la Chamber Music Society del Lincoln Center di New York. Nel 1991 ha meritato l’Avery Fisher Prize.
Nella stagione scorsa è stato protagonista negli Stati Uniti di una serie di recital; ha inoltre eseguito il Primo Concerto di Čajkovskij e il Secondo di Brahms con le maggiori orchestre statunitensi; in duo con Pinchas Zuckerman ha suonato a Princeton, Kansas City, Chicago, Boston e Carnegie Hall. In Europa, ha eseguito in tournée con i Wiener Philharmoniker il Concerto che Esa Pekka Salonen ha scritto per lui; ha inoltre iniziato il progetto di esecuzione integrale, a Londra e in tournée in Europa, dei Concerti di Bartók con la Philharmonia Orchestra e Esa-Pekka Salonen. È stato inoltre ospite dei Berliner Philharmoniker, della Royal Concertgebouw Orchestra, della London Symphony, dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dei Münchner Philharmoniker e della Israel Philharmonic a Tel Aviv.
Yefim Bronfman è acclamato dalla critica per le sue registrazioni come solista, camerista e con orchestra. Nel 1997 ha vinto il “Grammy” per la registrazione dei tre Concerti per pianoforte di Bartók con la Los Angeles Philharmonic e Esa-Pekka Salonen. Recente è l’incisione del Primo Concerto di Čajkovskij con la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks e Mariss Jansons, di Perspectives, un ciclo di recital della Carnegie Hall, oltre a tutti i Concerti per pianoforte di Beethoven e il Triplo Concerto con Gil Shaham e Truls Mørk, la Tonhalle Orchestra di Zurigo e David Zinman per l’etichetta Arte Nova/BMG.

András Schiff, pianoforte

Nato a Budapest nel 1953, András Schiff ha iniziato a studiare pianoforte a cinque anni con Elisabeth Vadász. Ha poi proseguito gli studi all’Accademia Liszt con Pál Kadosa, György Kurtág e Ferenc Rados e infine a Londra con George Malcolm.
Nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. I più recenti sono la nomina a membro onorario del Beethoven-Haus di Bonn (2006), il secondo Premio Abbiati per l’esecuzione integrale delle Sonate di Beethoven (2007), il Royal Academy of Music Bach Prize della Kohn Foundation di Londra, la medaglia della Wigmore Hall di Londra (2008), il “Klavier-Festival Ruhr Preis” (2009) e la nomina a membro speciale del Balliol College di Oxford.
Ospite delle maggiori orchestre in tutto il mondo collabora con festival di primo piano quali Salisburgo, Vienna, Lucerna, Edimburgo e Feldkirch. Nel 1999 ha fondato una propria orchestra da camera, la “Cappella Andrea Barca” con la quale lavora, come con la Philharmonia Orchestra di Londra e la Chamber Orchestra of Europe, nel duplice ruolo di direttore e solista. Nel 1989 ha fondato il festival “Musiktage Mondsee” e, con Heinz Holliger nel 1995, i “Concerti di Pentecoste” di Ittingen in Svizzera. Dal 1998 anima a Vicenza una serie di concerti “Omaggio a Palladio” per la quale ha meritato nel 2003 “Il Palladio d’oro”. Dal 2004 al 2007 è stato “Artist in Residence” del Festival di Weimar. Nella stagione 2007/08 è stato pianista “in residence” dei Berliner Philharmoniker.
Tra le sue incisioni ricordiamo l’integrale dei concerti di Beethoven con la Staatskapelle di Dresda e Bernhard Haitink e quella dei concerti di Bartók con la Budapest Festival Orchestra e Ivan Fisher. Nel 1994 ha meritato il premio della Deutsche Schallplattenkritik.
Dal 2006 collabora con la casa editrice Henle al progetto di pubblicazione di tutti i Concerti per pianoforte di Mozart nella versione originale.
È professore onorario alle Musikhochschulen di Budapest, Detmold e Monaco di Baviera.

Ensemble Baroque de Limoges

Fondato nel 1984, dal 1991 l’Ensemble Baroque de Limoges (EBL) è diretto da Christophe Coin, che ha saputo rendere questa orchestra uno strumento omogeneo nella sua dedizione alla musica strumentale e vocale del XVII e XVIII secolo. Con Coin l’ensemble svolge un approfondito lavoro di ricerca sui manoscritti inediti che vengono poi pubblicati, presentati in concerto e incisi.
Di particolare rilievo sono i simposi internazionali organizzati dall’EBL che offrono un’importante occasione di incontro tra musicisti e ricercatori. Tra i temi affrontati ci sono le tecniche esecutive di strumenti quali la viola da gamba, tromba, corno naturale, cornamusa e fortepiano francese ottocentesco.
L’Ensemble è regolarmente ospite di importanti festival internazionali e delle maggiori sale da concerto in Francia (Cité de la Musique, Théâtre des Champs-Elysées, Versailles, La Rochelle, Metz, Grenoble), Europa (Salisburgo, Graz, Innsbruck, Vienna, Lipsia, Brema, Cologna, Berlino, Eisenstadt, Bruxelles, Londra, Madrid, Lisbona) e nel mondo (Stati Uniti e Giappone).
L’Ensemble Baroque de Limoges è in residenza permanente alla Fondation La Borie nel Limousin dove presenta ogni stagione da 6 a 8 nuove produzioni.
Nel 2000 l’Ensemble ha ottenuto il riconoscimento ufficiale del Ministero francese della cultura quale «laboratorio di ricerca applicata». In questa veste collabora stabilmente con il Musée e la Cité de la Musique di Parigi, il Centro di Musica Barocca di Versailles, il Palazzetto Bru Zane di Venezia e molti altri musei europei.

Cappella Amsterdam

La Cappella Amsterdam è stata fondata nel 1970 da Jan Boeke e dal 1990 ha come direttore artistico Daniel Reuss. Negli ultimi anni ha occupato un ruolo sempre più importante nel panorama musicale olandese, raccogliendo grandi successi anche in Europa e oltre. È inoltre membro attivo di Tenso, European network for professional chamber choirs.
La Cappella Amsterdam è apprezzata per la sua omogeneità, la raffinata consonanza e la versatilità. Eccelle sia nel repertorio moderno che in quello antico, in particolare nelle opere di compositori olandesi. Collabora regolarmente con altri importanti cori, ensemble e orchestre quali Schönberg Ensemble e Reinbert de Leeuw, Ensemble Intercontemporain, Orchestra of the Age of Enlightenment e Gustav Leonhardt, Combattimento Consort Amsterdam e Jan Willem de Vriend, Nieuw Ensemble e Ed Spanjaard, Akademie für Alte Musik, Koninklijk Concertgebouworkest, Residentie Orkest, Radio Kamer Filharmonie, Radio Philharmonisch Orkest, Rotterdams Philharmonisch Orkest, SWR Vokalensemble, MusikFabrik e RIAS Kammerchor.
Ha inciso diversi CD per Harmonia Mundi, tutti accolti con entusiasmo dalla critica. “Lux Aeterna”, che comprende opere di Görgy Ligeti e Robert Heppener, ha vinto il Diapason d’Or nel 2009. Anche le incisioni di Sweelinck e del Golgotha di Frank Martin con l’Estonian Philharmonic Orchestra e Daniel Reuss (2010) hanno raccolto ottime recensioni sulle riviste internazionali (nomination ai “Grammy Awards”).
Nel novembre 2009 la Cappella Amsterdam ha vinto il premio VSCD Classical Music Award nella categoria “miglior risultato come ensemble da camera”. Nel 2010 ha avuto una nomination per l’“Amsterdam prize for the Arts”, l’“Edison Classical Listeners Award” e il “VSCD Classical Music Award”.

Quartetto di Cremona

Cristiano Gualco, violino
Paolo Andreoli, violino
Simone Gramaglia, viola

Il Quartetto di Cremona nasce nel 2000 all'Accademia di alto perfezionamento musicale "W. Stauffer". Piero Farulli e Hatto Beyerle hanno segnato in modo indelebile l’approccio musicale, interpretativo ed estetico del gruppo durante gli anni di studio a Fiesole, Basilea e Hannover.
Da subito si è imposto nei più importanti concorsi nazionali ed internazionali ottenendo prestigiosi riconoscimenti. I premi vinti gli valgono l’invito di importanti festival internazionali quali Perth Music Festival in Australia, Mecklemburg Vorpommen e Beethoven Fest in Germania nonché il debutto alla Wigmore Hall di Londra. Dal 2005 gli impegni diventano sempre più numerosi, fino ad arrivare ad oggi, con una media di ottanta concerti l’anno in tutto il mondo e collaborazioni con artisti quali Bruno Giuranna, Pieter Wispelwey, Angela Hewitt, Ivo Pogorelich, Massimo Quarta. Dal 2010 è “Quartetto in residence” della nostra Società con un progetto di concerti e di collaborazione che culminerà 2014 – in occasione dei 150 anni – con l’esecuzione integrale dei quartetti di Beethoven. Dal 2011 è “in residence” anche all’Accademia di Santa Cecilia.
Ha al suo attivo diverse incisioni discografiche. Grande successo ha riscosso in tutta Europa il disco inciso (unico gruppo italiano ad essere stato scelto) per la casa discografica tedesca Genuin nell’ambito della serie “Movimentos”, che ha come obiettivo il mettere in luce giovani musicisti di talento. Nel 2010 ha inciso per Decca l'integrale dei Quartetti di Fabio Vacchi.
Tra i riconoscimenti ottenuti ricordiamo il Premio "Franco Gulli", la Borletti-Buitoni Trust Foundation Fellowship e la vittoria dell'undicesima International Web Concert Hall Competition negli Stati Uniti.
L'insegnamento si concretizza negli ultimi anni con master class in Italia ed in Europa. Nell’aprile 2011 la Fondazione Stauffer di Cremona ha istituito apposta per loro la nuova cattedra di quartetto d’archi.
Tra gli impegni recenti del Quartetto il debutto nella stagione dell’Accademia di S. Cecilia all’Auditorium – Parco della Musica di Roma e al Konzerthaus di Berlino, il ritorno alla Wigmore Hall di Londra, una tournée internazionale in Danimarca, Germania, Gran Bretagna e l'esecuzione dell'integrale dei quartetti di Bartók.
È stato ospite della nostra Società nel 2008, 2010 e nel 2011 (8 febbraio con Alessandro Carbonare al clarinetto e 22 febbraio).

Rafał Blechacz, pianoforte

Nato nel 1985 a Naklo nad Notecia in Polonia, Rafał Blechacz inizia lo studio pianoforte a 5 anni. Ha proseguito gli studi alla scuola “Arthur Rubinstein” di Bydgoszcz e all’Accademia Musicale di Bygdoszcz dove si diploma nel 2007 sotto la guida di Katarzyna Popowa-Zydrón.
Premiato al Concorso Internazionale per Giovani Pianisti in memoria di Arthur Rubinstein a Bygdoszcz (2002), al Concorso di Hamamatsu in Giappone (2003) e in Marocco (2004), nel 2005 ha vinto all’unanimità il primo premio al Concorso Chopin di Varsavia aggiudicandosi anche i premi speciali per la migliore esecuzione delle Mazurche e delle Polacche, per la migliore esecuzione concertistica e per la migliore esecuzione delle Sonate, premio istituito da Krystian Zimerman.
La medaglia d’oro al Concorso Chopin gli ha aperto le porte delle maggiori sale da concerto in tutto il mondo quali Royal Festival Hall e Wigmore Hall di Londra, Philharmonie di Berlino, Herkulessaal di Monaco di Baviera, Alte Oper di Francoforte, Liederhalle di Stoccarda, Tonhalle di Zurigo, Concertgebouw di Amsterdam, Salle Pleyel di Parigi, Avery Fisher Hall di New York.
È stato ospite dei festival di Salisburgo, Verbier, La Roque d’Anthéron, Klavierfestival Ruhr, e Gilmore Festival negli Stati Uniti.
Nel luglio 2010 gli è stato assegnato il premio dell’Accademia Chigiana di Siena.
Nel 2006 ha firmato un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon. Il primo CD dedicato ai Preludi di Chopin ha vinto il Disco di platino, l’ECHO Klassik e il Diapason d’or. Il CD dedicato ai Concerti di Chopin registratoinel 2010 con l’orchestra del Concertgebouw di Amsterdam e Jerzy Semkow ha vinto il Premio della critica tedesca il Disco di Platino.

QUARTETTO HAGEN

Lukas Hagen violino
Rainer Schmidt violino
Veronica Hagen viola
Clemens Hagen violoncello

La carriera ormai trentennale del Quartetto Hagen, inizia nel 1981. I primi anni, segnati dalla vittoria in numerosi concorsi internazionali e da un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon – per la quale in vent’anni il Quartetto Hagen ha inciso ca. 45 CD - sono stati dedicati alla preparazione e perfezionamento di un repertorio sterminato, caratteristica straordinaria del Quartetto.
La collaborazione con grandi artisti quali Nikolaus Harnoncourt e Gyorgy Kurtág è stata molto importante per il Quartetto quanto quelle con Maurizio Pollini, Mitsuko Uchida, Krystian Zimerman, Heinrich Schiff e Jörg Widmann.
Il repertorio in concerto e la discografia del Quartetto Hagen accostano intelligentemente autori diversi fra loro, che da Haydn a Kurtág abbracciano l’intera storia del Quartetto d’archi. Il Quartetto tiene in particolar modo al rapporto con i compositori del suo tempo e ha al suo attivo molte prime esecuzioni.
I membri del Quartetto sono docenti presso il Mozarteum di Salisburgo e il Conservatorio di Basilea e protagonisti di numerose master class nelle quali trasmettono conoscenze ed esperienza ai giovani colleghi.
Per festeggiare il 30° anniversario dalla fondazione, il Quartetto ha in programma per il 2011 nuove incisioni per l‘etichetta Myrios Classics.

TRIO DI PARMA

Alberto Miodini pianoforte
Ivan Rabaglia violino
Enrico Bronzi violoncello

Il Trio di Parma si è formato nel 1990 al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. Si è poi perfezionato con il Trio di Trieste alla Scuola di Musica di Fiesole e all’Accademia Chigiana di Siena. Ha ottenuto importanti riconoscimenti con le affermazioni al Concorso Internazionale "Vittorio Gui" di Firenze, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne, al Concorso Internazionale ARD di Monaco e al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione. Inoltre, nel 1994, ha meritato il “Premio Abbiati” dell’Associazione Nazionale della Critica Musicale quale “miglior complesso cameristico”. Ha suonato per le più importanti istituzioni musicali in Italia (Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Società del Quartetto di Milano, Amici della Musica di Firenze, Unione Musicale di Torino, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Unione Musicale di Torino, Giovine Orchestra Genovese, Accademia Filarmonica Romana, ecc.) e all’estero (Filarmonica di Berlino, Carnegie Hall e Lincoln Center di New York, Wigmore Hall di Londra, Konzerthaus di Vienna, Filarmonica di San Pietroburgo, Festival di Lockenhaus, Teatro Coliseo di Buenos Aires, Amburgo, Dublino, Varsavia, Los Angeles, Washington, Barossa Music Festival Adelaide, Rio de Janeiro, San Paolo). Ha collaborato con importanti musicisti quali Vladimir Delman, Carl Melles, Pavel Vernikov, Bruno Giuranna, Alessandro Carbonare, Eduard Brunner; ha partecipato a numerose registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e per diverse emittenti estere (Bayerischer Rundfunk, NDR, WDR, MDR, Radio Bremen, ORT, ABC-Classic Australia). Ha inoltre inciso l’integrale del dei Trii di Brahms per l’UNICEF, di Beethoven e Ravel per la rivista Amadeus e di Šostakovič per Stradivarius (“miglior disco dell’anno 2008” dalla rivista Classic Voice). Il Trio di Parma, oltre all’impegno didattico in Conservatorio e al Mozarteum di Salisburgo, tiene corsi alla Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera di Duino e alla Scuola di Musica di Fiesole.
Ivan Rabaglia suona un violino Giovanni Battista Guadagnini costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un violoncello Vincenzo Panormo costruito a Londra nel 1775.
È stato ospite della nostra Società nel 1994, 1996 e 2010.

Yuja Wang, pianoforte

Nata a Pechino nel 1987, Yuja Wang ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di sei anni. Dopo alcuni anni di studio al Conservatorio di Pechino, si è trasferita in Canada dove ha studiato con Hung Kuan Chen e Tema Blackstone. Nel 2002, all’età di 15 anni, ha vinto il Concorso dell’Aspen Music Festival e si è trasferita al Curtis Institute of Music di Philadelphia, dove si è diplomata nel 2008 sotto la guida di Gary Graffman. Nel 2006 ha ricevuto il Premio “Gilmore” per giovani artisti.
Dopo il debutto nel 2005 con la National Arts Center Orchestra diretta da Pinchas Zukerman, si è esibita con le maggiori orchestre del mondo in collaborazione con direttori di primo piano quali Charles Dutoit, Lorin Maazel, Neville Marriner, Robert Spano, Michael Stern, Yuri Temirakov, Pinchas Zukerman, Michael Tilson-Thomas e Osmo Vänskä. Claudio Abbado l’ha diretta nel Terzo di Prokof’ev nel concerto inaugurale del Festival di Lucerna 2009, con l’Orchestra Mozart e con la Mahler Jugendorchester. È stata inoltre protagonista di recital nelle più importanti città del Nord America, in Europa e ospite regolare di festival quali Aspen, Santa Fe, Gilmore, Schleswig-Holstein e Verbier.
Ogni stagione è protagonista di nuovi e importanti debutti. Nella stagione 2009/10 ha eseguito in prima mondiale il Concerto per pianoforte di Jennifer Higdon con la National Symphony Orchestra a Washington e ha debuttato alla Carnegie Hall con l’Orchestra di Philadelphia, con l’Orchestra Sinfonica di Montreal, la Frankfurter Museumsorchester, l’Orchestra Filarmonica della Scala, l’Orchestra Gulbenkian; in recital, ha debuttato al Kimmel Center di Philadelphia, Hong Kong City Hall e al Mozarteum di Salisburgo. È stata inoltre protagonista negli Stati Uniti di una tournée con l’Orchestra Sinfonica di Shanghai e di sette concerti con la Russian National Orchestra. Si è esibita con l’Orchestra del Festival di Lucerna e Claudio Abbado a Pechino, con la Royal Philharmonic Orchestra in Spagna e Gran Bretagna, e con la Filarmonica di Hong Kong.
Yuja Wang registra in esclusiva per Deutsche Grammophon. Il suo album di debutto, “Sonatas & Etudes” pubblicato nel 2009, contiene la Marcia Funebre di Chopin, la Sonata in si minore di Liszt, la Sonata n. 2 di Skrjabin e una selezione di Studi di Ligéti. “Tranformation”, pubblicato nell’aprile 2010, è dedicato a Stravinskij, Scarlatti, Brahms e Ravel.

Quartetto Voce

Sarah Dayan violino
Cécile Roubin violino
Guillaume Becker viola
Florian Frère violoncello

Nello spazio di pochi anni, sotto la guida del Quartetto Ysaӱe, il Quartetto francese Voce ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali: Ginevra, Cremona, Vienna, Bordeaux, Graz e Londra. Il Voce si è imposto rapidamente sulla scena internazionale con concerti in tutti i paesi europei, nel Nord Africa e in America suonando con artisti di fama internazionale quali Miguel da Silva, Yuri Bashmet, Michel Portal, o artisti più giovani (Shani Diluka, Bertrand Chamayou, David Kadouch).
Il Quartetto è molto impegnato nel portare la musica classica fuori dai contesti tradizionali delle sale da concerto, sperimentando molte forme di espressione musicale: ha dato una nuova”voce” a capolavori del film muto di Murnau, Lubitsch, Keaton, Vidor e Pabst. Attivo in ambito didattico, visita regolarmente le scuole per insegnare alle nuove l’amore per la musica e insegna in “music camps”. Organizza inoltre due festival nel Sud dell’Ardèche: Le Printemps des Saisons e Le Coeur en Musiques.
Sempre curiosi di scoprire nuove personalità e di confrontarsi con nuovi orizzonti, i membri del Quartetto hanno lavorato con artisti con background diversi: il musicologo Bernard Fournier, il cantante e chitarrista Matthieu Chédid, l’improvvisatore maverick Jean-François Zygel, il coroegrafo Thomas Lebrun e i cantanti Johnny Rasse e Jean Boucault.
Dalla sua fondazione nel 2004, Il Quartetto Voce ha beneficiato del supporto di molte istituzioni, come la Fondation du Groupe Banque Populaire, l’Istituto Albeniz, l’Accademia Villecroze, e la Fondazione Charles Oulmont.
Nel 2006 ha frequentato il programma di studio del ProQuartet-CEMC (Centre européen de musique de chambre), del quale è diventato, nel 2008, “quartetto in residence”. Nel 2009, grazie a Günter Pichler, ha ricevuto una borsa di studio dell’Instituto Internacional de Musica de Camara di Madrid, dove ha studiato con il primo violino del Quartetto Alban Berg.
Ha partecipato a molte trasmissioni radiotelevisive ed ha inciso un CD dedicato a Schubert, acclamato dallo Strad Magazine e Télérama, ed uno dedicato ai Quintetti di Mozart con il violista Miguel da Silva per l’etichetta Nascor. 

José Gallardo, pianoforte

Nato a Buenos Aires, Gallardo ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni, prima a Buenos Aires poi a Magonza con Poldi Mildner. Già durante il periodo di studi Gallardo scoprì un grande amore per la musica da camera.
Grande influenza su di lui hanno avuto musicisti come Menahem Pressler, Alfonso Montecino, Karl-Heinz Kaemmerling, Sergiu Celibidache, Rosalyn Tureck e Bernard Greenhouse.
Vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali, ha fatto molte tournées e partecipato ad importanti festival: Lockenhaus, Verbier, Lucerna, Ludwigsburg, Schwetzingen, Schleswig-Holstein, Hitzack, al festival di violoncello di Kronberg e al Rheingau Musikfestival.
Ha suonato in tutto il mondo con Gidon Kremer, Linus Roth, Barnabas Kelemen, Benjamin Schmid, Veronica Hagen, Miklos Perenyi, Danjulo Ishiwaka e altri, nelle più importanti sale europee: Philharmonie di Berlino, Tonhalle di Zurigo, Musikhalle di Amburgo, Teatro della Pergola di Firenze e Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.
Ha inciso per la EMI, Haenssler, Challege Records, Oehms Classics e Naxos e ha fatto molte produzioni radiofoniche e televisive. Fra il 1998 e il 2008 ha insegnato alla Facoltà di Musica dell’Università di Magonza, e dall’autunno 2008 insegna presso il Centro Leopold Mozart dell’Università di Augusta.

Marie-Elisabeth Hecker, violoncello

Nata nel 1987 a Zwickau in Germania, Marie-Elisabeth Hecker ha preso le prime lezioni di violoncello a cinque anni presso il Conservatorio della sua città. Ha poi proseguito gli studi con Peter Bruns a Dresda e poi alla Felix Mendelssohn-Bartholdy Hochschule di Lipsia. Ha inoltre frequentato corsi di perfezionamento con Steven Isserlis, Frans Helmerson, Bernard Greenhouse, Gary Hoffman e Anner Bylsma.
Nel 2005 ha meritato il Gran Premio e due premi speciali al Concorso Rostropovich di Parigi, nel 2009 il prestigioso Borletti Trust Award. La sua carriera è inoltre sostenuta dalla Kronberg-Academy.
Tra i suoi impegni più recenti concerti con la Münchner Philharmoniker e Christian Thielemann, Wiener Symphoniker e Fabio Luisi, con l’Orchestra del Teatro Mariinskij e Valery Gergiev, Kremerata Baltica e Gidon Kremer, Mahler Chamber Orchestra e Emmanuel Krivine, Orchestre de Paris e Marek Janowski. Con un repertorio che spazia da Bach al repertorio romantico fino alla musica contemporanea si è esibita a Baden-Baden, Monaco di Baviera, Parigi, Barcellona e Lucerna.
Nella stagione 2010-11 ha debuttato con la Gewandhausorchester con Gérard Korsten, la Staatskapelle Berlin con Daniel Barenboim, la Netherlands Philarmonic Orchestra con Jakob Kreizberg, Royal Flemish Philarmonic con Philippe Herreweghe, la BBC Symphony Orchestra con Jiri Belohlavek, la Spanish National Orchestra con Sylvain Cambrelling.
In agenda per i prossimi mesi troviamo il Concerto di Dvořák sia con la Mahler Chamber Orchestra e Stefan Soloyom sia con i Wiener Symphoniker e Fabio Luisi, il Concerto di Elgar con la Gewandhausorchester di Lipsia e Gerard Korsten, i Concerti di Haydn con la Kremerata Baltica e con la Camerata Salzburg, il Concerto Grosso n. 2 di Schnittke con Gidon Kremer, i Münchner Philharmoniker e Christian Thielemann oltre ai recital con Martin Helmchen e Katia Skanavi a Baden-Baden, Madrid e Monaco.
Marie-Elisabeth Hecker suona un violoncello Luigi Bajoni del 1864.
È per la prima volta ospite della nostra Società.

Giovanni Scaglione, violoncello

Dopo il diploma al Conservatorio “Paganini” di Genova ottenuto, con il massimo dei voti, sotto la guida di Nevio Zanardi, Giovanni Scaglione segue i corsi di perfezionamento di Michael Flaksman e Antonio Meneses, ricevendo da entrambi attestati di merito. Nel 1997 entra nella Konzert Klasse di Ivan Monighetti presso la Musikhochschule di Basilea dove ha la possibilità di suonare con musicisti quali Sergio Azzolini (Sinfonia concertante di Haydn) e Gidon Kremer. Il Concerto per violoncello e orchestra di Schumann, eseguito con la Basel Symphony Orchestra, gli vale come prova conclusiva per il conseguimento del prestigioso Solisten-Diplom. Nel 2001 vince l’audizione nazionale indetta dal C.I.D.I.M. per un posto nel Sestetto Boccherini con il quale si esibisce per le principali società di concerto italiane.
Contemporaneamente segue i corsi a Brescia con Mario Brunello e all’Accademia Stauffer di Cremona con Rocco Filippini, che, insieme a Salvatore Accardo, lo invita a collaborare nell’ambito dei concerti di musica da camera tenuti al Teatro Olimpico di Vicenza.
Nel 2002 entra a far parte del Quartetto di Cremona con il quale svolge un’intensa attività concertistica nelle sale da concerto di tutto il mondo (Wigmore Hall di Londra, Konzerthaus di Berlino, Teatro Coliseo di Buenos Aires, Società del Quartetto di Milano).
Dal 2011 affianca all’attività quartettistica quella da solista e debutta, in diretta radiofonica dal Quirinale, con un programma per violoncello solo.
È docente di Quartetto e Musica da Camera presso l’Accademia Stauffer di Cremona.
Suona un violoncello Capicchioni del 1974.

Massimiliano Damerini, pianoforte

Genovese, ha compiuto gli studi musicali nella sua città, diplomandosi in pianoforte e composizione. Considerato uno degli interpreti più rappresentativi della sua generazione, ha suonato in qualità di solista con prestigiose orchestre sinfoniche in importanti teatri e sale da concerto quali Konzerthaus di Vienna, Barbican Hall di Londra, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Colón di Buenos Aires, Herkules Saal di Monaco, Gewandhaus di Lipsia, Salle Gaveau e Cité de la musique di Parigi, Victoria Hall di Ginevra, Tonhalle di Zurigo e Auditorio Nacional di Madrid.
Ha inciso per molte etichette discografiche quali EMI, Etcetera, Arts, Ricordi-BMG, Accord, Marco Polo, Col Legno, Musikstrasse e Warner.
Moltissime le opere pianistiche a lui dedicate da importanti autori tra i quali Ambrosini, Carluccio, Di Bari, Donatoni, Fellegara, Ferneyhough, Gaslini, Gentilucci, Landini, Oppo, Sciarrino, Skrzypczak, Sotelo, Tanaka e Vacchi.
Attivo anche come compositore, ha presentato in importanti rassegne e festival numerosi suoi lavori, alcuni dei quali pubblicati da Rai Trade e da Edipan.
Il famoso compositore Elliott Carter, dopo averlo ascoltato a New York, ha detto di lui: Ogni suo concerto è un’esperienza indimenticabile, e dopo il suo recital a Monaco nel 1997 la Süddeutsche Zeitung lo ha definito uno dei tre massimi pianisti italiani della nostra epoca, con Benedetti Michelangeli e Pollini.
Nel 1992 ha meritato il prestigioso Premio Abbiati della critica italiana quale concertista dell’anno.

Trio Broz

Barbara Broz violino
Giada Broz viola
Klaus Broz violoncello

Il Trio Broz è composto dai fratelli Barbara (violino), Giada (violino e viola) eKlaus (violoncello). Hanno iniziato a suonare insieme nel 1993 sotto la guida di docenti del Mozarteum di Salisburgo, completando poi la loro formazione cameristica diplomandosi col massimo dei voti in musica da camera sia presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma con Rocco Filippini, sia magna cum laude presso la Scuola di Musica di Fiesole, sotto la guida di Piero Farulli, Andrea Nannoni e Milan Skampa.
Vincitore di vari concorsi e premi nazionali ed internazionali, il Trio Broz ha al suo attivo ormai più di 500 concerti sia in Italia che all’estero (Austria, Germania, Olanda, Spagna, Inghilterra, Penisola Balcanica, Stati Uniti, America Centrale, Africa, Cina) e tournée in Messico, Guatemala, Nicaragua e Germania.
Dal 2008 al 2010 hanno partecipato per tre volte di seguito al Festival delle Arti di Harare (Zimbabwe), nel novembre 2009 si sono esibiti nel loro primo tour in Cina.
Ospiti live di trasmissioni radiofoniche italiane, austriache, tedesche e inglesi (Rai Radio3, ORF, Bayerischer Rundfunk, BBC Radio3, Radio FM) sono stati intervistati per programmi televisivi in Italia, Penisola Balcanica, Germania e Paesi Bassi. Vari sono i compositori contemporanei che hanno dedicato opere al Trio, che annovera nel suo repertorio opere di Ennio Morricone, Azio Corghi, Andrè Abujamra, Fausto Sebastiani, Luis Bacalov.
Oltre a varie collaborazioni, il Trio ha registrato 3 CD. Il secondo, acclamato da critica e pubblico in Italia ed all'estero, è la prima registrazione mondiale delle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, nell'inedita versione per archi di Bruno Giuranna. Ascoltando questo CD Giancarlo Cerisola (Classic Voice 2008) ha visto nei fratelli Barbara, Giada e Klaus Broz i possibili successori dello storico Trio Italiano d'archi (Gulli, Giuranna, Caramia).

Quartetto Savinio

Alberto Maria Ruta, violino
Rossella Bertucci, violino
Francesco Solombrino, viola
Lorenzo Ceriani, violoncello

Fondato a Napoli, il Quartetto Savinio ha debuttato nel maggio 2000 al Teatro Diana di Napoli.
Il Quartetto, che si è formato alla Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di Piero Farulli e Andrea Nannoni, frequentando l'“Accademia Europea del Quartetto”, ha avuto modo di avvalersi dei consigli di alcuni miti del quartetto d'archi fra i quali Norbert Brainin, Milan Skampa, Hatto Beyerle, Valentin Berlinsky, Zoltan Gal e di lavorare con grandi compositori contemporanei quali Fabio Vacchi e Azio Corghi.
Vincitore del 1° premio al “Concorso Internazionale di Musica da Camera” di Caltanissetta, 3° Premio al concorso internazionale “Šostakovič” di Mosca, Premio V. Rimbotti 2003 all’unanimità, il Quartetto è già stato ospite di importanti società concertistiche italiane, a Mosca (Sala Čajkovskij), negli Stati Uniti, in Germania, Francia, Spagna, Turchia, Brasile e Inghilterra.
Collabora con musicisti di primo piano quali Roberto Cominati, Giuseppe Andaloro, Andrea Lucchesini, Michele Campanella, François-Joël Thiollier, Bruno Canino, il chitarrista Giampaolo Bandini, il clarinettista Corrado Giuffredi, i violisti Antonello Farulli, Simonide Braconi e Bruno Boano, il cornista Guido Corti, il violoncellista Alain Meunier.
Tra gli impegni futuri del Quartetto concerti per l’Associazione Scarlatti, la rassegna Mozart Box, il Festival di Ravello e l’Accademia Filarmonica Romana. Nella stagione 2012-2013 prenderà il via l’esecuzione integrale dei Quartetti di Beethoven per istituzioni concertistiche italiane. Il Quartetto sarà inoltre protagonista di alcune master class di musica da camera.
In ambito discografico ricordiamo l’incisione dal vivo del "Movimento di Quartetto" di Fabio Vacchi per “Amadeus” e l’integrale dei Quartetti di Cherubini per Classic Voice recentemente pubblicato anche in ambito internazionale, ha meritato numerosi riconoscimenti.
Recentissima è la registrazione per DECCA dei Quintetti con pianoforte di Dvořák e Šostakovič con Matteo Fossi al pianoforte già “5 Stelle” su Classic Voice.
Nel dicembre 2011 il Quartetto Savinio ha ricevuto a L’Aquila il “Premio Carloni” quale “Miglior giovane interprete italiano 2011”.

martedì 6 marzo 2012

2012_03_07 PROPOSTA DI INTERVENTO SULLA DEVASTANTE POLITICA DI AUMENTO PREZZI CARBURANTI


---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: mario mainino <mariomainino@gmail.com>
Date: 07 marzo 2012 08:05
Oggetto: PROPOSTA DI INTERVENTO SULLA DEVASTANTE POLITICA DI AUMENTO PREZZI CARBURANTI
A: ufficio.stampa@tesoro.it, Segreteria.ministro@sviluppoeconomico.gov.it

Spett.le ministero
Economia e Finanze 
Via XX Settembre, 97 - 00187 ROMA 
Tel: (+39) 06.47611
Tel. Ufficio Stampa: (+39) 06.47614606
E-mail: ufficio.stampa@tesoro.it 


c/c 

Con riferimento al continuo aumento dei carburanti presso le stazioni di servizio italiane chiedo che si intervenga su questo disastroso fenomeno e PROPONGO:

- GIUSTIFICA dei COSTI motivanti AUMENTI DI LISTINO
Che venga effettuato un controllo sulle case distributrici in modo che queste presentino una giustificazione scritta e pubblica delle motivazioni che inducono alla applicazione di tali aumenti e che questa sia messa a disposizione di ogni utente attraverso la pubblicazione on-line.
Onde evitare che si sottolinei solo l'applicazione delle ACCISE e poi dopo l'aumento dovuto alla loro applicazione si proceda senza ritegno ad aumenti ingiustificati.

- CHE VENGA ABOLITO IL TERZO DECIMALE
In Italia non abbiamo in nessun caso, tranne che per oggetti di prezzo infinitesimale e nei carburanti, l'utilizzo del TERZO decimale.
Pertanto la eliminazione porterebbe le case distributrici a fare concorrenza non più agendo sui millesimi ma sui centesimi, quindi con un risparmio, ove ci sia, significativo e non illusorio.

- CHE VENGA ISTITUZIONALIZZATO LA DURATA DEL LISTINO
Che cioè le case distributrici non possano effettuare aumenti giornalieri o mirati, come quello che ci sarà nella prossimità delle vacanze pasquali e del prossimo ponte 25 aprile - 1 maggio, o come nel 2011 in prossimità del fine luglio.
Le case distributrici devono esporre la durata del listino, non inferiore ai 30 gg, e indicare la data di applicazione del prossimo listino.
Onde evitare le sgradevoli ed improvvise sorprese.

- CHE VENGA ISTITUZIONALIZZATO IL CONTROLLO UTILI DELLE COMPAGNIE PETROLIFERE
Cioè che se una compagnia dichiara utili notevolmente superiori all'anno precedente, la tassazione cui saranno sottoposti sarà aumentata in % della stessa percentuale di cui sono aumentali gli utili.
Onde evitare che il continuo incremento dei listini carburanti, non giustificati da relativi aumenti dei costi, sia finalizzato solo alla "estorsione" di capitali dai poveri cittadini per finire a rimpinguare le casse delle suddette case petrolifere.

Sperando che i "nostri rappresentanti" cioè Voi prendiate carico della difesa dei milioni di italiani in balia di questo sopruso economico, 

Porgo Cordiali saluti, 
Mainino Mario Vigevano (PV)

lunedì 5 marzo 2012

Concorso Città di Udine

Concorso internazionale di composizione Città di Udine
2012 - Nona edizione

Il concorso è diviso in due sezioni: 
- "Composizioni per gruppo strumentale da camera".
- "Musica elettroacustica".


E' possibile contattare la segreteria del concorso alla seguente e-mail: competition@taukay.it